ALESSANDRIA – Una consultazione popolare per una linea ferroviaria diretta tra le stazioni di Alessandria e Milano. Questo il progetto promosso dal Comune di Alessandria insieme alla Provincia e alle amministrazioni di tutto il territorio. Da giovedì i cittadini potranno aderire a questa raccolta firme: la petizione durerà 30 giorni, fino al 14 aprile. Da venerdì sul sito del Comune di Alessandria sarà scaricabile il modulo, da consegnare all’Ufficio Relazioni col Pubblico, alla Biblioteca Civica e in altri punti di raccolta.

Giovedì sera alle 21 la Sala Ferrero del Teatro Comunale di Alessandria ospiterà una puntata speciale di Edicola Signorelli, una serata aperta a tutti ideata proprio per promuovere questa iniziativa. “Sarà una sorta di treno virtuale che in un’ora arriverà a Milano” ha raccontato Riccardo Pizzorno, conduttore di Edicola Signorelli “durante questo viaggio di fantasia incontreremo pendolari, imprenditori e rappresentanti delle istituzioni.” L’obiettivo finale è toccare quota 100 mila firme, col coinvolgimento di tutto il territorio provinciale, così da avere più voce in capitolo con le Regioni Piemonte e Lombardia e RFI.

Oggi più di 3 mila pendolari viaggiano tra Alessandria e Milano, 6 mila da tutta la Provincia e 350 persone circa compiono il percorso inverso.

“Un tema che non ha colore politico ha detto il sindaco di Alessandria Gianfranco Cuttica di Revigliasco “una linea rapida e diretta tra Alessandria e Milano è una necessità impellente. Il pendolarismo va agevolato, Alessandria supererebbe l’isolamento sul piano ferroviario e, inoltre, potrebbe rappresentare anche una località ambita dai milanesi, sia a livello turistico ma non solo visto che il costo della vita è inferiore rispetto al capoluogo lombardo.”

“Servono collegamenti validi dal punto di vista qualitativo” ha aggiunto il presidente della Provincia Gianfranco Baldioggi molti treni hanno serie difficoltà. Ci sono problemi di riscaldamento, di orari e per chi arriva dai paesi la situazione si complica ancora di più.”

Maggiori informazioni anche sulla pagina Facebook In un’ora sola ti vorrei.