adv-689

PIEMONTE – Il consigliere regionale Walter Ottria ha annunciato con soddisfazione il possibile epilogo positivo della vicenda dei due Frecciabianca da Torino a Lecce trasformati in Frecciarossa con la conseguente soppressione delle fermate di Alessandria e Asti. Il politico aveva sollecitato una soluzione alla vicenda attraverso due interrogazione ed una mozione a sua prima firma.

L’annuncio avviene in seguito alle risultanze della prima seduta del tavolo tecnico tra Regione Piemonte e Trenitalia promosso dall’Assessore ai trasporti Francesco Balocco, tavolo nel quale la stessa azienda ferroviaria ha assicurato che, entro un mese, preparerà alcune proposte organizzative che riguarderanno anche il prolungamento di alcuni intercity da Bologna verso Torino, con la possibilità di proporre una modifica oraria rispetto ai Frecciabianca originari al fine di rendere più agevoli le connessioni anche verso Roma e il sud Italia. La Regione indicherà tra le proposte, quale riterrà essere la migliore per i pendolari piemontesi che viaggiano verso Piacenza e Bologna: a quel punto servirà solo il via libera del Ministero.

“Sono contento – conclude Ottriache il mio interessamento e le mie sollecitazioni abbiamo portato a questi interessanti sviluppo che paiono confermare le informazioni che avevo anticipato prima delle vacanze: il mio lavoro non si fermerà finché non potremo nuovamente risalire su un treno per Bologna da Alessandria ed Asti.”