Sindaco Casale Titti Palazzetti auguri Natale
adv-820

CASALE MONFERRATO – Titti Palazzetti si ripresenterà alle prossime elezioni comunali. Il sindaco uscente ha svelato i suoi piani e dopo i 5 anni al governo ha annunciato la volontà di continuare quanto fatto finora. “C’è tanto lavoro da fare – ha spiegato – e tra gli obiettivi ho in mente la completa bonifica della città dall’amianto. Sembra incredibile ma siamo vicini al risultato. Il lavoro è ancora lungo ma andiamo avanti, anche perché l’unica prevenzione al mesotelioma è la bonifica“.

Tra i traguardi raggiunti Palazzetti rimarca “gli sforzi fatti nel turismo che hanno permesso di aumentare di più del 50% le presenze a Casale e nel Monferrato, creando posti di lavoro. Ora dobbiamo riqualificare il quartiere di Borgo Ala e dobbiamo potenziare la sanità. Siamo riusciti a far diventare l’Ufim, Unità di ricerca multifunzionale sul mesotelioma, una struttura semplice dell’Ospedale che quindi è diventata una struttura stabile e non più soltanto dipendente da contributi privati“. Palazzetti intende ora “potenziare l’ospedale e diminuire le liste d’attesa.”

Il sindaco uscente spiega di aver “lavorato tanto e comunicato poco“. “Mi sono concentrata sul fare e non sulla comunicazione, e ora voglio proseguire quanto fatto“.

Titti Palazzetti non nega le frizioni col Pd a cui però apre le porte: “Io voglio procedere con il Pd, ci mancherebbe altro, voglio creare una coalizione inclusiva, aperta ai cittadini che sposano linee democratiche“. “Il partito ha vissuto un periodo difficile a livello nazionale con in più la perdita, in ambito locale, di molte figure di riferimento. Senz’altro la mia candidatura non è contro il Pd ma con il Pd“. Non si sbilancia però sulle persone che hanno condiviso il suo cammino. Di quella squadra “vedremo chi vorrà stare con me. Io sono ben contenta di portarmi dietro chi vorrà sposare questo percorso, penso a Ornella Caprioglio, per tutto il lavoro nel sociale e nel mondo scolastico. Poi c’è Daria Carmi sulla Cultura, se vorrà fermarsi in questo percorso, ma penso che siano tutti contenti di lavorare per la mia candidatura“.

Di certo Palazzetti ha intenzione di “non lasciare Casale alla destra, vorrei che Casale rimanesse quella città accogliente, democratica, rispettosa dei valori istituzionali. E su questo solco io non avrò nemici nella campagna elettorale ma avversari.”