TORTONA – Gli studenti della Salvo d’Acquisto e della Mario Patri torneranno “il prima possibile” al quartiere San Bernardino di Tortona. Resta ferma” l’intenzione dell’amministrazione comunale di restituire le sue scuole al quartiere tortonese, quest’anno orfano dei circa 650 studenti che affollavano le aule del plesso di Viale Kennedy, trasferiti in aule più sicure.

L’amministrazione in questi mesi ha partecipato a diversi bandi e inoltrato altrettante richieste a Enti e Fondazioni per reperire le risorse e mettere in sicurezza le aule della primaria Salvo d’Acquisto e della secondaria di I grado Mario Patri. Qualora le richieste rimanessero inascoltate o i contributi raccolti risultassero insufficienti, l’Amministrazione comunale di Tortona, ha anticipato, chiederà un mutuo per avviare i lavori.

In questi anni – ha dichiarato l’Assessore Marcella Graziano la politica dell’Amministrazione Comunale è stata sempre orientata ad assicurare una distribuzione delle sedi scolastiche, dai nidi alle scuole medie, in ciascuno dei tre principali quartieri di Tortona. L’idea di Città che sempre abbiamo perseguito contempla servizi pubblici e privati di prossimità, scuole e negozi raggiungibili possibilmente senza l’utilizzo delle automobili. I ragazzi e le loro famiglie che possono muoversi a piedi sono l’emblema della qualità di un quartiere a misura d’uomo. Per questo l’Amministrazione Comunale sta vagliando tutte le possibili strategie per restituire nel più breve tempo possibile le scuole a San Bernardino“.