via_san_giacomo
adv-75

ALESSANDRIA – Quattro mesi di cantiere in via San Giacomo della Vittoria, a partire dal prossimo lunedì 6 maggio, con una viabilità del centro inevitabilmente modificata. Questo il tema dell’ultima Commissione Sviluppo del Territorio. L’amministrazione di Alessandria ha ribadito l’avvio dei lavori di restyling della via. Il progetto ha vinto il bando regionale sui Percorsi Urbani del Commercio. Per questo, su 500 mila euro totali, Palazzo Lascaris ne stanzierà 150 mila. Sarà rifatta la pavimentazione in cubetti di porfido e sostituite le lampadine con impianti a led, anche in via San Lorenzo.

La minoranza, però, ha sollevato alcune criticità, in particolare legate all’impatto dei lavori nella zona, a livello commerciale: “Occorre sostenere gli esercenti che subiranno un disagio” ha sottolineato Michelangelo Serra, capogruppo del Movimento 5 Stelle “a mio avviso parlare di quattro mesi è una previsione molto ottimistica. Gli operai dovranno lavorare come matti per rispettare queste tempistiche, mi auguro di sbagliare. In ogni caso, qualora si verificassero dei ritardi i commercianti dovrebbero essere avvisati per tempo, in modo da consentire loro di regolarsi con il campionario da acquistare per gli ultimi mesi dell’anno. Sarebbe anche opportuno segnalare con dei cartelli i negozi presenti nella via e non visibili se c’è un cantiere, come è già avvenuto in via Verdi. Il progetto, di per sé, non è male ma a mio avviso sarebbe stato meglio aggiornare prima il piano del traffico e stabilire una volta per tutte se via San Giacomo sarà pedonalizzata o no. Occorre fare un ragionamento su un futuro ampliamento della ztl. Mi chiedo, infine, perché nel progetto di restyling di via San Giacomo non siano state previste delle rastrelliere per le biciclette. E servirebbero ancora più dissuasori di sosta di quelli previsti. Quella via è molto pericolosa per i pedoni e per le persone con disabilità che transitano in carrozzina, con le auto che si ostinano a parcheggiare dove non dovrebbero”.

“La ztl già c’è ma non viene rispettata” ha sottolineato un altro consigliere di minoranza, Marica Barrera della Lista Rossa “per farlo servirebbero delle telecamere ma non è stata nemmeno inoltrata la richiesta per installarle. Per quei commercianti coinvolti, inoltre, sarebbe importante poter affrontare tutti gli inevitabili disagi con degli sgravi fiscali“. 

adv-578

Dall’amministrazione è arrivato il sì a un sostegno ai commercianti attraverso la promozione di iniziative e eventi a costo zero: “Non possiamo invece parlare di sgravi fiscali visto il bilancio ancora da approvare con dei tagli previsti” ha sottolineato l’assessore al Commercio Mattia Roggero. Sì, invece, alle rastrelliere per le bici (anche qualora non siano inizialmente previste) e a una cartellonistica che evidenzi, durante il cantiere, quali negozi sono aperti e raggiungibili a piedi. “Ci siamo e ci saremo sempre” ha aggiunto l’assessore Roggero “e sarà nostra cura informare su eventuali ritardi. Per il futuro sarà inevitabile fare una riflessione sul traffico veicolare e sulla ztl“. 

Dall’assessorato ai Lavori Pubblici, inoltre, si ipotizza un risparmio di circa 35 mila euro, da reinvestire per l’arredo urbano.

adv-447