adv-483

PROVINCIA – “Uniti per un Chiamparino bis”. Sono stati svelati i quattro candidati della provincia di Alessandria della lista “Liberi Uguali Verdi” per le prossime elezioni regionali. Sono Valter Ottria, Mauro Trombin, Vincenzo Costantino e Ketty Increta. Sotto un unico nome Articolo 1, Sinistra Italiana, Possibile e, appunto, i Verdi, hanno deciso di fare fronte comune a sostegno del Governatore uscente.

“Vogliamo la fase 2” ha sottolineato l’onorevole Federico Fornarocon più attenzione al nostro territorio e meno “Torinocentrismo”. Una legislatura che metta al centro la sanità dopo che, in questi cinque anni, è stata fatta la scelta, obbligata, di una razionalizzazione ospedaliera. Ora serve sviluppare la medicina territoriale, più vicina al cittadino, in particolare per chi soffre di malattie croniche”.

Valter Ottria è consigliere regionale uscente, nonché ex sindaco di Rivalta Bormida: “Voglio dare continuità al lavoro fatto fin qui a Palazzo Lascaris” ha sottolineato Ottria “l’ambiente è stato uno dei temi che ha caratterizzato il mio operato. Dal 2012 ho portato avanti la battaglia contro la discarica di Sezzadio. Mi sono battuto per la realizzazione del Piano di Tutela delle Acque e per il Piano Amianto. E poi, sul fronte delle politiche sanitarie, sono stato presidente dei sindaci del Distretto acquese. In Regione abbiamo già avviato il processo di costituzione delle Case della Salute: con molti servizi accessibili dalle persone anziane con malattie croniche così da far diminuire gli accessi ai pronto soccorso. In questi anni abbiamo portato avanti una critica costruttiva nei confronti della giunta regionale. C’è anche un altro tema importante: quello dei trasporti. Alessandria era un polo ferroviario importantissimo, ora invece è stati cancellato anche il Freccia Bianca per Bari. E poi le tante linee chiuse: la Casale-Mortara sarà riaperta ma dovrebbe essere fatto lo stesso con la Ovada-Alessandria”.

adv-602

Il mio impegno” ha aggiunto Mauro Trombin, esponente dei Verdi Alessandria originario di Bosco Marengo “riguarda le tematiche ambientali. Per lavoro, sono un tecnico ambientale responsabile sicurezza prevenzione e protezione, ho partecipato alla bonifica dell’ex Zuccherificio di Alessandria e dell’Eternit di Casale Monferrato. Ho seguito la bonifica dell’Acna di Cengio e sono stato presidente di Conflavoro Alessandria, concentrandomi in particolare sulla sicurezza nei luoghi di lavoro, un tema sul quale occorrerebbe fare molto di più”.

A rappresentare Alessandria c’è Vincenzo Costantino, ex consigliere di quartiere e consigliere comunale. A Palazzo Rosso è stato anche vice presidente del consiglio. “Sono un infermiere e, proprio per la mia candidatura, ho appena lasciato la carica di vice presidente dell’Ordine degli Infermieri. La sanità è ovviamente il campo che mi ha visto più impegnato: in questi anni ci sono stati degli errori nella gestione della politica sanitaria del territorio. Importante il ruolo delle Case della Salute. Dovremo rappresentare un pungolo per la prossima amministrazione. Dal punto di vista dei trasporti, nel 2006 abbiamo perso l’opportunità di costruire il retroporto di Genova. Oggi vogliamo essere partecipi del futuro, per avviare un cambiamento”.

Sono ambientalista fin da bambina” le parole di Ketty Increta, libera professionista nel settore immobiliare, per tanto tempo nell’area casalese “oggi Alessandria purtroppo occupa i primi posti della classifica delle città più inquinate d’Italia. Vorrei una sanità più attenta verso il cittadino. Punto a una economia verde, basata sul riciclo. Sono contro il reddito di cittadinanza: sarebbe più opportuno incentivare la ricerca e favorire le start up”.

adv-277

Tra i vari incontri elettorali di Liberi Uguali Verdi delle prossime settimane spicca l’appuntamento del 18 maggio, quando arriverà in provincia Pierluigi Bersani: alle 15 a Casale, alle 17.30 a Novi Ligure e alle 18 a Ovada. Il 23 maggio, invece, la parlamentare Rossella Moroni sarà alle 17 alla Casa di Quartiere di Alessandria, in via Verona.