Ponzone maltempo
adv-29

ALESSANDRIA – “Mettiamo a disposizione dei cittadini e di chi ha subito danni per eventi calamitosi risorse concrete e immediate“. A dirlo è stato il premier Giuseppe Conte subito dopo la firma del contratto tra Banca europea per gli investimenti (Bei) e Cassa depositi e prestiti (Cdp). Un accordo che porterà allo stanziamento di 530 milioni totali, di cui 230 già stanziati e 300 nel contratto firmato oggi, per riparare i danni nelle regioni colpite dal maltempo. I fondi più sostanziosi andranno al Veneto e in particolar modo a Venezia, al Piemonte e all’Alessandrino, alla Basilicata. “Abbiamo fatto sistema ed è intervenuto anche il sistema Europa con un risparmio per noi di quasi 100 milioni“, ha spiegato Conte.

Soddisfazione anche per la senatrice alessandrina Susy Matrisciano e il consigliere regionale Sean Sacco. I due membri del Movimento 5 stelle hanno applaudito il Governo bravo nell’aver dato, tra le altre cose, “risposte concrete al comparto agricolo“. Perché tra i fondi in arrivo il “Consiglio dei Ministri ha assegnato oltre 63 milioni di euro sotto forma di finanziamento agevolato alle imprese agricole danneggiate dagli eventi calamitosi negli anni 2013-2018. Le risorse, relative all’annualità 2019, fanno capo alla legge di Stabilità 2016 e, nel dettaglio, al Piemonte vanno circa 16 milioni di euro per i violenti fenomeni meteorologici occorsi tra il 2013 e il 2016 in varie province della nostra regione. Un provvedimento che dimostra ancora una volta l’attenzione per un settore fondamentale per l’ economia piemontese che necessita oggi più che mai di fiducia negli impegni presi delle istituzioni!“, hanno detto i due pentastellati.