adv-373

ALESSANDRIA – Bonifica integrale dell’area contaminata, stop alle emissioni di sostanze tossiche e climalteranti, screening medico della popolazione, la non autorizzazione all’ampliamento della produzione del PFAS C6O4 allo stabilimento Solvay di Spinetta Marengo. Queste le richieste che sabato 22 febbraio alle 17 il gruppo Friday For Future presenteranno alle istituzioni durante un presidio davanti a Provincia e Prefettura. Una scesa in campo per riportare l’attenzione sulle precarie condizioni ambientali della Fraschetta e in particolare di Spinetta Marengo.

I dati di Arpa Piemonte parlano fin troppo chiaro: se sei di Spinetta hai maggiore probabilità di essere ricoverato per tumore al rene, tumori epatici, malformazioni dell’apparato genitale-urinario. Se sei un bambino o una bambina fino ai 14 anni di età è maggiore la possibilità che tu sia affetta/o da malattie neurologiche. Vogliamo la sicurezza di vivere in territori salubri!“, spiegano i referenti del gruppo nato sull’onda lunga del movimento di Greta Thunberg.