berutti

ROMA – Questa mattina è stata presentata a Montecitorio la relazione sulla “Emergenza epidemiologica Covid 19 e ciclo dei rifiuti” redatta dalla Commissione parlamentare d’inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti e su illeciti ambientali ad esse correlati.

“Uno degli aspetti collaterali all’emergenza sanitaria da Covid-19 – ha spiegato in conferenza stampa il relatore Massimo Berutti, Senatore di Cambiamo! – “è quello relativo all’impatto della pandemia sui rifiuti. A fronte di questa situazione, la Commissione ha ritenuto necessario un intervento tempestivo e aperto agli apporti degli attori più qualificati per approfondire quanto accaduto e offrire al Paese elementi utili in prospettiva”.

“L’emergenza Covid – ha proseguito Berutti – rappresenta una sorta di “lente di ingrandimento” per dinamiche e aspetti presenti strutturalmente e dei quali sarà necessario tener conto in futuro. Quello che è emerso dall’inchiesta in termine di livelli e modalità di intervento di Stato e Regioni e di caratteristiche e carenze dell’impiantistica e delle strategie nazionali della gestione dei rifiuti non è qualcosa di nuovo. Alla luce di questa consapevolezza, sarà necessario tra l’altro considerare l’impatto economico dell’emergenza sulle tariffe e sugli introiti delle imprese e degli enti pubblici; affrontare il tema dell’end of waste in modo rapido e sistematico e intervenire in modo strutturale su impianti e strategia nazionale”.

adv-560

“Sono aspetti – ha concluso Berutti – da coniugare con un’opera di informazione e sensibilizzazione dei cittadini utile anche a contrastare eventuali fenomeni illeciti. Solo così potremo guardare con speranza al futuro in termini ambientali ed economici, due elementi che devono essere declinati insieme”.