adv-147

ALESSANDRIA – L’annoso tema degli allagamenti a Casalbagliano è tornato al centro della discussione nell’ultimo consiglio comunale. L’aula ha bocciato l’emendamento del Movimento 5 Stelle al Documento Unico di Programmazione che chiedeva di anticipare di un anno la seconda parte dei lavori di regimentazione idraulica nel sobborgo: nel 2021 anziché nel 2022, come invece è stato stabilito dalla giunta.

Al momento, infatti, sono iniziati quelli in via Oratorio, pari a circa 100 mila euro, per creare una nuova canalizzazione utile a portare le acque oltre l’argine. La seconda parte sarà invece pari a circa 300 mila euro.

“Si sarebbe dato un segnale ai cittadini di Casalbagliano” ha detto il consigliere pentastellato Francesco Gentiluomo “in un anno, dal 2021 al 2022, potrebbero succedere molte cose, potremmo ridurre disagi e danni. I lavori che sono già iniziati, infatti, non sono risolutivi”. 

adv-923

“Il parere tecnico del Settore Lavori Pubblici è negativo” ha replicato l’assessore ai Lavori Pubblici Giovanni Barosini “abbiamo inserito la prosecuzioni degli interventi nel 2022 così da poter attivare le richieste di contributi regionali e statali. Come giunta, però, sotto il profilo politico ci impegniamo a inserire nel prossimo Documento Unico di Programmazione per il 2021/2023 questa seconda parte di investimenti da 300 mila euro. Un impegno doveroso da parte nostra”. 

Apprezziamo impegno dell’assessore Barosini ma vorremmo più garanzie” ha aggiunto il capogruppo M5S Michelangelo Serraindipendentemente dall’arrivo di fondi regionali questo intervento dovrà essere calendarizzato nel 2021. La situazione non è affatto risolta e merita una urgenza particolare. C’è il rischio che il Comune paghi in danni cifre ben più alte”.

adv-448