Caso mense, opposizione invoca chiarezza. Assessore Straneo: “Pagamenti regolarmente effettuati”
adv-714

ALESSANDRIA – Ad Alessandria continua a far discutere la questione del cambio di centro cottura per il servizio di refezione scolastica. L’intervento della Ditta Artana Alimentare ha infatti allarmato i gruppi di minoranza Pd, M5S, Italia Viva e Moderati che hanno chiesto conto all’assessore Silvia Straneo: “Le dichiarazioni rilasciate dalla Ditta Artana Alimentare smentiscono nettamente l’Assessore Straneo che aveva negato ogni tipo di problema nell’esecuzione dell’appalto e sostenendo che si sarebbe risolto tutto in una normale sostituzione del centro cottura attraverso un accordo fra il vincitore dell’appalto e i soggetti contraenti dell’avvalimento, il vecchio (Artana) e il nuovo (Vivenda). Non è così, pare. Le parole di Artana hanno un tenore diverso. Si parla di difficoltà nella conduzione dell’appalto e di ritardi nei pagamenti, aspetti centrali nella corretta esecuzione degli accordi stipulati con il Comune, che è stazione appaltante, e che determinano la qualità e la quantità dei servizi offerti. Peccato che di tutto ciò non ne sappia nulla il Consiglio comunale e che, anzi, le parole dell’assessore Straneo siano andate in tutt’altra direzione”. 

“Alla luce delle posizioni espresse dalla Ditta Artana” ha aggiunto l’opposizione “si tratta di capire se i ritardi nei pagamenti siano da imputare al Comune o al titolare dell’affidamento (Coop. Solidarietà e Lavoro) e quali siano i problemi relativi alla conduzione dell’appalto, rispetto ai quali il Comune ha il dovere e il potere di intervenire, con la massima trasparenza vista l’importanza dei servizi in questione. Si tratta anche di capire, a questo punto, qual è la ditta ausiliaria dal momento che le dichiarazioni di Artana Alimentare sono di chi si sente ancora nel pieno possesso della titolarità dell’avvalimento e che, pertanto, il centro cottura da usare sarebbe ancora quello di via Tonso. Per queste ragioni chiediamo al Sindaco e al Presidente del Consiglio comunale che in apertura di Consiglio comunale, nella prossima seduta di mercoledì 24 febbraio, i consiglieri vengano aggiornati, in relazione a questa vicenda, sugli atti adottati e ricevuti dal Comune, compresi quelli sull’eventuale nuovo avvalimento con Vivenda. Chiediamo, anche, ai Presidenti delle Commissioni consiliari Affari Istituzionali e Cultura di convocare una seduta congiunta in presenza della Giunta, delle organizzazioni sindacali di categoria e degli attuali conduttori del servizio, compresi i soggetti che agiscono nel contratto di rete e in avvalimento”. 

Contattata dalla redazione di Radio Gold, Silvia Straneo, assessore ai Servizi Educativi di Alessandria ha smentito l’esistenza di problemi nell’esecuzione dell’appalto precisando anche che i pagamenti da parte del Comune alla Cooperativa Solidarietà & Lavorosono stati regolarmente effettuati. Artana” ha inoltre aggiunto il membro della Giunta Cuttica “non ha un rapporto diretto con Palazzo Rosso, che si interfaccia solo con Solidarietà & Lavoro”. Straneo ha ribadito che risponderà all’interpellanza delle opposizioni mercoledì in aula, durante il consiglio comunale e, nel frattempo, giovedì mattina si terrà una commissione consiliare ad hoc a Palazzo Rosso. Tra martedì e mercoledì sono in programma dei faccia a faccia tra l’amministrazione col Comitato Genitori e coi sindacati.