Confartigianato Piemonte: norme chiare per autotrasporto o si frena ripresa
adv-478

PIEMONTE – “Maggiori chiarimenti su green pass per la categoria degli autotrasportatori“, poiché “diversamente si rischia di compromettere la lenta e faticosa ripresa e di penalizzare un intero settore già duramente provato dalla crisi sanitaria“. A chiederlo il presidente degli autotrasportatori piemontesi  di Confartigianato Piemonte, Aldo Caranta, che sollecita “chiarezza al Governo” alla vigilia dell’entrata in vigore dell’obbligo di certificazione vaccinale.

Il Green Pass crea problemi che si potrebbero evitare con l’obbligo vaccinale – aggiunge Giorgio Felici, presidente di Confartigianato Imprese Piemonte – vista l’imperatività di non vanificare i sacrifici fatti nel lockdown, accelerare la ripresa economica e fornire una motivazione aggiuntiva per vaccinarsi. Le aziende sono pronte, ma sono le modalità operative che potrebbero generare importanti criticità. Inoltre sarebbe ora che lo Stato si comportasse da tale e ritornasse a garantire i pilastri fondamentali del vivere civile, come la salute“.

adv-941

C’è la necessità – osserva ancora  Caranta –  di garantire l’omogena applicazione della norma su tutto il territorio nazionale che andrebbe rispettata dai lavoratori nazionali e da quelli stranieri, per non incorrere ad alcuna forma di alterazione del mercato“, osserva ancora Caranta mentre Felici conclude, “il Governo avrebbe dovuto assumersi la responsabilità della salute dei cittadini non attraverso l’estensione dell’obbligo del Green Pass a tutti i lavoratori, ma attraverso l’obbligo vaccinale“.

adv-714