Ddl Zan, senatore Berutti: “Tagliola? Evitate sanzioni per le idee, camuffate dietro a pseudo-ipotesi sui diritti”

ITALIA – Continua a far discutere a livello nazionale il sì del Senato alla cosiddetta “tagliola” sul ddl Zan, il no all’esame dei singoli articoli votato ieri da Palazzo Madama che, di fatto, ha bloccato l’iter del provvedimento contro l’omotransfobia. Questo il commento del Senatore tortonese di Coraggio Italia, Massimo Berutti: “Non è stata una decisione “contro”, ma una scelta per evitare scorciatoie mal costruite, con anche l’introduzione di nuove sanzioni penali per le idee, camuffate dietro a pseudo-ipotesi sui diritti”.

adv-668

“La questione non è ripudiare la violenza, che va sempre ripudiata” ha rimarcato l’esponente del centrodestra “e neanche di impedire a chiunque di fare le proprie scelte di vita, ci mancherebbe. La questione era la strada intrapresa, il metodo e i rischi concreti che potevano derivarne. Per tutti. Difendere idee in astratto, senza volere entrare nel merito con senso di responsabilità non può mai essere una buona scelta. Era la volontà di certa sinistra e la libertà consentita dal voto segreto ha permesso a molti di esprimere la propria opinione liberamente. E la libertà deve essere il nostro faro”. 

adv-246