PROVINCIA DI ALESSANDRIA – È un’estate calda per il mondo della scuola. Fino al 24 giugno i docenti supplenti hanno compilato le domande per le nuove graduatorie di istituto e subito dopo hanno iniziato a tribolare per riuscire a inserire le istanze on line. Per agevolare le operazioni la Cisl, ha ricordato il sindacato, aveva predisposto specifici incontri ma le oltre settecentomila domande nazionali hanno comunque richiesto singoli sblocchi dei candidati, in collaborazione con le segreterie scolastiche.

Il 2 agosto sono poi scadute le domande dei docenti di ruolo che chiedono l’assegnazione provvisoria per ricongiungimento ai famigliari o utilizzazione su sostegno e ora per il Piemonte partiranno le nomine dei docenti di ogni ordine e grado, vincitori di concorso, che sceglieranno prima, in sede regionale, la provincia e poi, presso gli uffici scolastici provinciali, l’ambito di titolarità. Ad Alessandria entreranno in ruolo circa 400 docenti, ad Asti 269. Continua dopo il banner

adv-391

Al contempo partirà il complicato percorso della chiamata diretta di competenza dei Dirigenti scolastici. Questi ultimi devono presentare anche in questi giorni domanda di reggenza per le numerose scuole “scoperte” cioè prive di dirigente titolare.

Una mole di lavoro, ha sottolineato la Cisl, che ricade sulle segreterie scolastiche. “Ce n’è abbastanza, al contrario dell’opinione comune che le scuole godano di un lungo periodo di vacanza estiva” ha sottolineato il sindacato.

Ritenendo “insostenibile ed inopportuna” l’ipotesi del Miur di fissare al 31 agosto la data di avvio per la presentazione delle domande di aggiornamento delle graduatorie di terza fascia del personale Ata (amministrativo, tecnico, ausiliario) la CislScuola, con una nota a firma della Segretaria Nazionale Maddalena Gissi, ha chiesto al Ministero di rinviare le operazioni al 30 settembre, evitando un ulteriore aggravio delle condizioni di lavoro del personale amministrativo, in contemporanea all’avvio del nuovo anno scolastico.