CASALE MONFERRATO – Il nuovo coach della Novipiù Junior Casale è Mattia Ferrari. Sarà lui a guidare i rossoblu come annunciato dal Presidente, Giancarlo Cerutti in conferenza stampa questa mattina. Ferrari ha allenato i Legnano Knights e si è legato ora alla squadra casalese per due anni.

Ferrari ha spiegato di aver sposato il progetto perché convinto di essere arrivato in una grande società in cui gli allenatori sono messi al centro con grande serietà.

“Casale è un’eccellenza per la Serie A2, per la sua Storia, la qualità della Proprietà e di quello che viene messo in campo” ha detto il coach juniorino “Il Palazzetto è bello, con le foto, il maxischermo e l’attenzione alla storia: quando si viene da fuori, giocare qui è bello. Poi il nostro è un ambiente piccolo, pieno di voci e i feedback di tutti quelli passati a Casale sono importanti: tanti si fermano a vivere qui e questo è un grande segno distintivo. L’impatto con il Presidente? Mi ha presentato con grande orgoglio la storia della Junior e poi mi ha fatto tante domande perché voleva capire che tipo di persona fossi, unito all’aspetto lavorativo. Io ho già parlato praticamente con quasi tutti, staff e giocatori: volevo capire da loro quali fossero le loro sensazioni e le loro abitudini, perché io entro in un sistema che funziona e per me è la prima volta. Rivoluzionare, dunque, secondo me sarebbe stupido, mentre il principio di cambiare e/o confermare è dovuto ad esigenze di mercato e a situazioni molto più complesse: sulle riconferme è importantissima la voce del Club: poi con in mano il budget si faranno tutte le valutazioni”.

Il Presidente, Giancarlo Cerutti, intanto ha chiarito gli obiettivi: “per avere continuità strategica non bisogna inseguire le follie. Dobbiamo dare continuità al nostro progetto sportivo e noi abbiamo come obiettivo andare ai playoff. Casale non può competere con Società il cui incasso è 7 volte il nostro come Trieste, Verona e Bologna. Noi possiamo competere con le nostre capacità: dobbiamo seguire la nostra strada, sfruttare le capacità dei nostri tecnici e dei nostri manager a condizioni economiche accettabili. Se guardiamo il budget nostro e quello di Trieste, c’è una differenza abissale, ma noi siamo arrivati a competere con loro perchè siamo stati capaci di mettere insieme una buona amalgama e poi gli attori sono stati bravi a lavorare sodo”. 

Tra le novità annunciate oggi anche l’incarico di general manager attribuito a Giacomo Carrera al posto di Marco Martelli. “Ringrazio il Presidente per l’opportunità” ha detto Giacomo Carrera “per una persona di Casale che ha fatto tutta la gavetta in questa Società è davvero importante. Ringrazio anche Marco Martelli per come mi ha cresciuto: sono stato 8 anni al suo fianco e oltre ad esserci un rapporto lavorativo, con lui è nata anche una bella amicizia. Già durante i Playoff i sentimenti erano contrastanti perché ero consapevole che stavo perdendo un amico con cui lavoravo benissimo, ma allo stesso tempo sapevo che davanti a me si apriva una grande opportunità. Siamo diventati una società riconosciuta sia in Serie A1 che in Serie A2 come innovativa, e l’obiettivo è di continuare quello che ha fatto Martelli e se poi saremo bravi anche ad aggiungere qualcosa in più”.

Filippo Bianchi, infine, si occuperà dell’area marketing.