CASALE – Vittoria preziosa per la Novipiù Junior Casale, capace di piegare Legnano 64-59 al termine di una sfida equilibrata e decisa solo negli ultimi minuti. Serata storica per capitan Niccolò Martinoni che, con i suoi 16 punti, supera quota 2 mila realizzazioni in rossoblu. In doppia cifra anche Blizzard e Severini. Con questo successo la squadra di coach Marco Ramondino ha la certezza di finire la regular season almeno al secondo posto.

“La partita ci dà grande fiducia perchè nel secondo, terzo e ultimo quarto siamo cresciuti di colpi nella nostra metà campo e anche in difesa: la capacità di vincere con il nostro atteggiamento difensivo dobbiamo portarcelo anche ai Playoff” ha detto alla fine coach Ramondino “E’ molto difficile giocare contro una squadra estremamente aggressiva e con un portiere come Mosley che può scoraggiare i tiri a canestri, ma in casa puoi giocare con più fiducia e l’apporto della nostra gente ci aiuta”.

 

La cronaca della partita tratta dal sito della Junior Casale

Tomassini e Mosley aprono la partita: Legnano prova a mettere subito la freccia con la tripla di Tomasini (2-7) ma Casale non ci sta e torna a segno con il suo playmaker. Il contropiede di Martinoni vale il 6-8, ma dall’altre parte Raicevic non è da meno e Pullazi lo segue a ruota; ci pensa Sanders a infiammare la retina dalla lunga distanza mentre nell’altra metà del campo è ancora Mosley ad andare a segno. La Novipiù prova ad alzare la difesa, ma è ancora Pullazi muovere la retina: Martinoni infila una tripla siderale (15-20) e Blizzard ci prova dalla media distanza. Tomasini e Blizzard si rispondono a vicenda e il quarto termina 19-22.

Il secondo quarto vede in apertura i canestri di Severini e Denegri, con la Junior che si chiude in difesa e passa così in vantaggio per la prima volta in partita (23-22); Legnano si sblocca con Zanelli dalla lunetta mentre Casale va ancora a segno con Denegri, seguito a ruota da Severini. La Junior è in trance agonistica e la tripla di Martinoni oltre a infiammare il PalaFerraris, fa registrare al Capitano rossoblu il superamento di quota 2000 punti in maglia rossoblu: Valentini lo segue a ruota dalla lunga distanza (34-29), mentre per Legnano è Pullazi a tenere i suoi a stretto contatto. Martinoni ha le mani bollenti, ma Tomasini non è da meno e va segno prima dall’area, poi dalla lunetta; anche Denegri continua a rispondere presente e la partita si fa bollente con Tomasini e Sanders che si rispondono a vicenda. E’ Severini, dalla lunetta, a chiudere il quarto 43-37.

E’ Martinoni ad inaugurare il terzo quarto, mentre la Novipiù stringe le maglie della difesa e Legnano riesce a realizzare con Zanelli solo dopo 3′ di gioco: il ferro respinge la tripla di Tomassini ma non quella di Blizzard, che porta i suoi sul 48-40. La formazione ospite ci prova ancora con Zanelli, ma la risposta di Tomassini non tarda ad arrivare: Legnano ci crede e muove la retina con Toscano (50-45) mentre Martinoni e Severini mostrano i muscoli sotto le plance. Nel finale le due formazioni fanno fatica a trovare la via del canestro: è Zanelli a tornare ad infiammare la propria retina, e Raivio chiude il quarto impattando sul 50-50.

Ultimo periodo che vede in apertura la tripla di Tomasini seguita a ruota da quella di Blizzard: Legnano ritrova il vantaggio (53-55) con Mosley e coach Ramondino richiama prontamente i suoi in panchina; al rientro è Denegri a farsi trovare pronto e la stoppata di Blizzard infiamma il PalaFerraris, come la tripla di Tomassini (58-55). I lombardi rispondono a dovere con Pullazi e anche Martinoni si iscrive al festival delle triple: la Junior alza il muro difensivo e lo stesso fa Legnano che vince un viaggio in lunetta con Zanelli (61-59). La formazione ospite torna in lunetta con Toscano che non riesce a concretizzare e Severini ne approfitta per realizzare un fondamentale gioco da tre punti che chiude la gara dando la vittoria alla Novipiù 64-59.