TRIESTE – Ci siamo. Alle 18 scattano le “finals” della A2, cinque (forse) sfide con in palio l’approdo del massimo campionato. Sette anni dopo la Novipiù Junior Casale vorrebbe riprovare la stessa gioia immensa. Rispetto al 2010/2011 i rossoblu hanno iniziato la stagione da outsider. Nessun addetto ai lavori avrebbe mai pronosticato un primo posto nella regular season eppure Martinoni e compagni non hanno mai mollato la testa della classifica, dalla prima all’ultima giornata.

Nei playoff, se è possibile, la banda di Ramondino ha stupito ancora di più: Jesi, Udine e poi Bologna hanno pagato dazio al cospetto della compattezza, della sana spavalderia e della tenacia dei rossoblu. Ora arriva Trieste, la compagine di coach Dalmasson, capace di eliminare nella post season Treviglio, Montegranaro e Treviso. Rispetto ai tre turni precedenti per la Junior si comincia in trasferta, al PalaTrieste. Gara 2 si giocherà martedì 12 giugno, alle 20.30, sempre al PalaTrieste.

“Non partire dal PalaFerraris sarà un minimo svantaggio ma, arrivati a questo punto, per vincere occorre imporsi anche in trasferta” ha detto proprio capitan Niccolò MartinoniTrieste è una squadra completa e forte, sarà difficile da affrontare. Sono bravi, esperti, giocano bene, ma noi saremo pronti. Tutti i risultati di quest’anno ce li siamo sudati sul campo, manca una sfida, quella più grande. Siamo pronti e carichi, possiamo fare qualcosa di bello.”