bertram_derthona

SIENA – Il girone di ritorno di Bertram Derthona comincia con un successo meritatissimo. La squadra di coach Ramondino ha violato il PalaEstra superando On Sharing Mens Sana Siena per 77-76, grazie a una tripla nel finale di Brett Blizzard, a 12 secondi dalla sirena. Derthona ha chiuso in vantaggio tutti i quarti. L’ultimo è stato caratterizzato da sorpassi e controsorpassi, con l’americano autore della bomba della vittoria.

Una nemesi per i leoni, beffati al PalaOltrepo nella gara di andata e questa volta capaci di imporsi lontano da casa, in uno dei parquet storici del nostro basket. Spiccano i 24 punti del neo arrivato Bertone, oltre ai 10 di Alibegovic e Blizzard e i 16 di Ndoja.

ʺPer noi è una partita importantissima, quasi decisiva pur essendo solo all’inizio del girone di ritorno” ha detto a fine gara coach Marco RamondinoLa nostra classifica richiedeva di essere alimentata con una vittoria: la settimana scorsa non abbiamo concretizzato con il successo una partita buona, mentre oggi abbiamo vinto una gara giocata altrettanto bene. Abbiamo alternato ottime giocate a errori banali, ma abbiamo fatto le giocate decisive nel finale sia in attacco che in difesa. Questa partita ci deve dare lo slancio per il prosieguo della stagione, anche perché se quest’anno abbiamo avuto un limite in particolare è stata la discontinuità: la sfida è dare continuità a prestazioni e risultati. Sono partite combattute, siamo stati bravi e presenti nei momenti decisivi della gara, poi ci vogliono i grandi giocatori per risolvere le situazioni importanti delle partiteʺ.

La cronaca della partita tratta dal sito di Derthona Basket

Avvio di gara che vede protagonisti Bertone e Lydeka, i due nuovi acquisti della Bertram: dall’altra parte sono Poletti e Pacher i riferimenti offensivi della Mens Sana nei primi equilibrati minuti della partita. La buona fluidità delle rotazioni difensive dei bianconeri crea difficoltà all’attacco dei padroni di casa: è un canestro in lay-up di Bertone, dopo una palla recuperata, a costringere coach Moretti a fermare il gioco (13-16 al 7’). La tripla di Sanguinetti e il canestro di Viglianisi chiudono poi i primi dieci minuti: il Derthona conduce 16-20.

L’equilibrio tra le due formazioni prosegue anche nel secondo periodo: dopo il massimo vantaggio ospite (18-25 con la tripla di Spizzichini) Siena torna a contatto grazie a un 5-0 firmato Poletti-Ranuzzi. Nei minuti seguenti le due squadre producono parziali e contro parziali che muovono il punteggio: il primo tempo è chiuso dal canestro di Bertone, che manda la Bertram avanti 38-40 all’intervallo.

Anche nel terzo periodo i bianconeri mantengono un leggero margine di vantaggio, in una gara contraddistinta da continui break di entrambe le squadre: la frazione si chiude sul 56-60, dopo il canestro da tre punti di Ndoja nell’ultima azione offensiva dei bianconeri nel parziale.

L’equilibrio in campo prosegue anche nell’ultimo quarto, con le due formazioni capaci di trovare canestri importanti per rispondere ai tentativi di allungo avversari:  i padroni di casa ritrovano poi la parità a quota 68 (al 36’) dopo i tiri liberi di Pacher. La Bertram torna nuovamente in vantaggio grazie a due canestri in penetrazione di Bertone (70-74 a 1’30” dalla fine). Siena torna a condurre nella gara (76-74) grazie a due triple di Marino e Morais – quest’ultima a 21 secondi dalla sirena – che costringono coach Ramondino a fermare il gioco. In uscita dal time-out Blizzard segna la tripla del sorpasso (76-77): il successivo lay-up di Morais non trova il fondo della retina.