gabriele spizzichini

SCAFATI – È già tempo di campionato per la Bertram Derthona, attesa dalla sfida contro la Givova Scafati in programma mercoledì alle 20.45 al PalaMangano. I bianconeri sono reduci dalla sconfitta contro Latina, gara in cui ʺla squadra ha mostrato carattere nella reazione avuta a partire da metà del terzo quarto. Abbiamo finito in crescendo le ultime tre partite – afferma coach Ramondino – ma dobbiamo migliorare la nostra capacità di mettere insieme più cose positive su entrambe le metà campo, trovando al tempo stesso il modo di rompere i flussi negativi che ci hanno fatto prendere dei parziali contro Latina, a inizio partita e a inizio terzo quartoʺ.

A proposito di Scafati, priva questa sera di Tomassini, coach Ramondino individua, tra i punti di forza della formazione allenata da Lino Lardo, la capacità di ʺgiocare in velocità nei primi secondi dell’azione e di attaccare l’area con tanti giocatori diversi come Contento, Rossato, Thomas e Goodwin. In difesa hanno la capacità di riempire l’area sia con la difesa a uomo che con la zonaʺ.

“Occorrerà migliorare il nostro movimento di palla per cercare la migliore soluzione possibile, in modo da schierare la difesa e non esporci ai contropiedi avversari. Sarà importante, a livello difensivo, compiere uno sforzo individuale e di squadra per limitare i loro giocatori che attaccano il canestro e subiscono falli: dovremo essere intelligenti anche da questo punto di vistaʺ.

Tanti gli ex di questa partita. In casa Bertram c’è Gabriele Spizzichini (foto), che con Scafati ha vinto la Coppa Italia nel 2015/16. “La partita contro Scafati è importante e molto difficile perché loro in casa hanno costruito buona parte del bottino racimolato fino a questo momento. Arriviamo alla gara reduci da una sconfitta da cui vogliamo riscattarci: ci aspettiamo una sfida in cui entrambe le formazioni giocheranno a viso aperto per cercare la vittoria. I loro punti di forza sono Goodwin e soprattutto Thomas, che è stato grande protagonista nelle vittorie conquistare da Scafati. Inoltre sono una squadra lunga capace di trovare protagonisti diversi in ogni partita: per questo servirà fare una partita solida, reagendo nei momenti di difficoltà e non esaltandoci troppo nei momenti positivi della gara stessaʺ.

Sul fronte opposto sono due gli ex leoni nel roster di Scafati: Tavernari e Ammannato.