bertram_derthona

VOGHERA – Nonostante l’assenza di Gergati e l’infortunio di Lydeka Bertram Derthona è riuscita a imporsi 89-82 contro Trapani nell’ultima giornata del campionato di serie A2 di basket. Per la squadra di coach Marco Ramondino sono così arrivati due punti fondamentali per la classifica.

Derthona ha condotto nel punteggio già dai primi minuti e non ha mai mollato, nonostante il tentativo di rimonta dei siciliani nel quarto quarto. Spiccano, in casa bianconera, i 22 punti di Ndoja, i 16 di Bertone, i 13 di Alibegovic e i 15 di Blizzard.

La cronaca della gara tratta dal sito di Derthona Basket

Avvio di gara in cui il Derthona trova buone soluzioni nel tiro da tre punti e seconde opportunità dai rimbalzi d’attacco: la fluidità offensiva consente ai bianconeri di produrre il primo break nel punteggio (22-14 al 7’ dopo la tripla di Bertone) e costringe coach Parente a fermare il gioco. Dopo avere raggiunto la doppia cifra di vantaggio, nel finale di frazione è un parziale di 5-0 interamente firmato da Marulli a ridurre le distanze tra le due squadre (29-24 al 10’).

Anche nel secondo quarto la Bertram continua a mantenere il proprio margine, grazie a una grande intensità difensiva che limita le iniziative avversarie: negli ultimi minuti del primo tempo sono due triple di Ndoja a dare nuovamente la doppia cifra di vantaggio al Derthona (46-35 al 19’). I primi venti minuti sono chiusi dalla tripla di Czumbel che fissa il punteggio sul 46-38.

In avvio di ripresa sono i canestri di Bertone, Ndoja e Alibegovic, uniti a una grande attenzione nella metà campo difensiva, a consentire alla formazione di coach Ramondino di allungare nel punteggio (58-45 al 26’): coach Parente ferma le operazioni per interrompere l’inerzia favorevole agli avversari. In uscita dal time-out arriva la reazione dei siciliani, che stringono le maglie in difesa e si affidano alle giocate di Clarke e Renzi per ridurre il proprio gap: la frazione è chiusa dai canestri di Blizzard e Marulli, che fissano il punteggio sul 71-62 del 30’.

Nei primi minuti dell’ultimo quarto Trapani si riavvicina sfruttando un momento complesso dell’attacco bianconero, sbloccato da un canestro di Garri, che vale il 73-66 del 35’. Sono nuovamente Clarke e Renzi a tenere i siciliani a contatto nel punteggio: si entra negli ultimi due minuti di gioco con la Bertram avanti 79-75. Cinque punti consecutivi di Ndoja, e un fallo in attacco fischiato a Pullazi, rimettono tre possessi tra le due formazioni (84-75 a 1’17” dalla sirena) e costringono coach Parente a chiedere time-out. Renzi è glaciale in lunetta, ma Blizzard risponde con un canestro in arresto e tiro: le realizzazzioni successive di Miaschi e Ndoja matengono invariate le distanze nel punteggio tra le due formazioni. Il finale vede il Derthona trionfare 89-82.

Foto Ufficio Stampa Bertram Derthona