Bertram Derthona ko contro Olimpia Milano: i leoni calano nella ripresa

CASALE – Sconfitta interna per Bertram Derthona nell’ultima giornata di Serie A1. Ancora di fronte all’AX Armani Exchange Milano dopo la sconfitta nella finale di Coppa Italia, i leoni hanno giocato oltre un tempo alla pari prima di subire le iniziative avversarie. Le scarpette rosse di coach Messina hanno poi dilagato, chiudendo il match sul 64-81. Solo tre i giocatori bianconeri che hanno chiuso in doppia cifra: Filloy 12, Sanders 15 e Macura 15.

ʺComplimenti a Milano per l’ennesima ottima partita che hanno fatto contro di noi” ha detto a fine gara coach Marco Ramondino “La gara è stata abbastanza dominata da parte loro, al di là del tempo che ci hanno messo a venirne a capo è stata simile ai due precedenti incontri tra noi e loro. Dovevamo fare di più e giocare meglio, non fare alcuni errori che avevamo già fatto e pensavamo di potere togliere: serve tornare in palestra per fare un lavoro migliore. Credo che squadre come Milano ti costringono a lasciare qualcosa qua e là in ogni possesso e alla fine ti entrano sottopelle: loro hanno segnato canestri facili da evitare, perché in alcuni momenti trovano delle soluzioni non solo di talento ma che sono bravi a mantenere come squadra per il livello che hanno. Non saprei quantificare l’entità dell’infortunio di Cannon né cosa ci aspetti di conseguenza. L’impatto avuto da Baldasso è stato determinante in un primo tempo in cui, con maggiore attenzione da parte nostra nelle situazioni individuali, avremmo potuto togliergli 6-8 punti che è stato bravo a fare. Sono piccole cose che loro prendono, come è giusto che sia nelle grandi squadre. Abbiamo visto dettagli delle altre due partite che avremmo dovuto migliorare per essere più vicini a Milano: sono aspetti difficili da trovare nell’immediato, ma sono sicuro che continueremo a lavorare per cercare di metabolizzarliʺ.

La cronaca della partita tratta dal sito di Derthona Basket

adv-967

Primo quarto di grande intensità al PalaEnergica: il Derthona trova buone soluzioni corali che consentono di condurre la frazione nel punteggio e chiuderla in vantaggio 22-19. Nel secondo periodo la difesa di Milano sale di livello, dando il sorpasso alla formazione allenata da Messina. La Bertram accorcia il divario negli ultimi minuti: all’intervallo il parziale è 37-40.

Al rientro dagli spogliatoi, l’AX Armani Exchange prova ad allungare, guidata dai canestri di Hines: coach Ramondino interrompe la gara sul 42-51 del 24’. Nelle battute seguenti il Derthona produce un grande sforzo per rientrare, ma Milano gioca con lucidità e allunga fino al 51-63 del 30’. Nell’ultima frazione gli ospiti danno la spallata decisiva all’incontro con le triple di Alviti e Rodriguez, ampliando il proprio gap fino al 64-81 della sirena finale.

Bertram Derthona-AX Armani Exchange Milano 64-81

(22-19, 37-40, 51-63)

Tabellini:

Derthona: Mortellaro ne, Wright 6, Cannon 2, Tavernelli ne, Tambwe ne, Filloy 12, Mascolo, Severini 5, Sanders 15, Daum 5, Cain 4, Macura 15. All. Ramondino

Milano: Melli 11, Grant 12, Rodriguez 8, Leoni, Ricci 6, Biligha, Hall 5, Baldasso 16, Daniels, Alviti 13, Hines 7, Bentil 3. All. Messina

Foto Ufficio Stampa Derthona Basket