La Junior non completa la rimonta, il derby e’ di Biella
adv-97

E’ di Biella il derby del Piemonte. Contro Casale Monferrato la squadra di coach Fabio Corbani ha sfoderato un’ottima prestazione conducendo a lunghi tratti il match e trovando i due punti in una delle gare più sentite dai tifosi di entrambe le compagini. Dal canto suo Casale è stata abulica sotto canestro non trovando la fiducia e la mira necessaria per impensierire i cugini biellesi. Spartiacque dell’incontro il serio infortunio occorso a Larganà ad inizio del terzo quarto a cui è seguito l’assalto all’arma bianca della Junior. La rimonta iniziata da Casale nell’ultimo quarto ha dato vita ad una partita punto a punto che ha visto uscire gli Biella vincitrice. Al Palaferraris finisce 67-75 con Biella che gioisce e tira un sospiro di sollievo per aver aggiustato un match che si era messo davvero male e Casale che si dispera dopo i due punti persi in casa dopo una prestazione di luci e ombre. 

La cronaca del match tratta dal sito della Junior

La partita inizia subito sotto un grande equilibrio con due canestri dei due americani ma la grande aggressività difensiva della formazione ospite mette in difficoltà la macchina offensiva juniorina. Un canestro dalla media distanza costringe coach Griccioli al timeout per sistemare alcuni dettagli sul punteggio di 6-12, a metà del primo quarto. Uscendo dal timeout si denota già una reazione con un bel canestro da sotto il vetro di capitan Martinoni seguito da una tripla di Casini che riaccende il Palaferraris. La partita sale d’intensità e Casale si riavvicina alla Angelico sul punteggio di 14-15. Una tripla sbagliata allo scadere da parte di Giovara conclude il primo quarto sul 14-15. Il secondo quarto inizia a rilento per la formazione casalinga, che non riesce a trovare il ritmo giusto nelle due fasi, e a poco meno di metà quarto si trova sul 18-24. A meno di 3′ dall’intervallo il punteggio recita 23-34, frutto di una buona accelerazione della Angelico, che riesce a mettere qualità in entrambe le fasi. A un possesso dalla fine Dillard mette una tripla importante che accorcia il divario, si va negli spogliatoi sul 26-36. Al rientro in campo una tripla di Hollis spezza subito il ritmo alla gara e porta sul + 13 Biella, che però deve rinunciare a Laganà per infortunio. La Junior fatica a trovare la via del canestro, la formazione rossoblù è costretta al timeout sul 28-42. 4 punti dalla lunetta e un canestro nel cuore dell’area biellese danno un po’ di fiducia alla Novipiù, che dopo il break si porta sul 38-50. Brilla la luce di Dillard, che trascina la Junior fino alla terza sirena, che suona sul 47-54 mantenendo vive le possibilità di rimonta juniorina. Trascinata dal proprio pubblico, la Novipiù riesce a scardinare la difesa dell’Angelico, rosicchiando terreno fino al 53-56 con la palla in mano. Due triple di Jackson fanno esplodere il PalaFerraris, la Junior prima aggancia gli ospiti sul 59-59, poi mette la freccia portandosi sul +3. Coach Corbani chiama timeout sul 62-59, pausa provvidenziale per la Angelico che dopo il piccolo break trova le energie per reagire e riprendere in mano il confronto, sul 62-67. Una tripla di Cutolo riaccende le speranze juniorine ma in un finale concitato Biella trova la freddezza giusta per capitalizzare i falli che mettono fuori causa Dillard e Jackson, finisce 67-75.

adv-288