CASALE FBC – CASTELLAZZO 1-1

Reti: pt. 11’ Innocenti (Cast.), 34’ Luca Mazzucco (Cas).

Casale Fbc (4-3-3): Varesio; Luca Mazzucco, Cintoi, Villanova, M’Hamsi; Fassone, Buglio (25’ st Birolo), Alvitrez; Simone (40’ st Mirko Mazzucco), Colla (25’ st Fiore), Pavesi. A disp.: Consol, Marianini, Battista, Tambussi, Vecchierelli, Alberici. All.: Stefano Melchiori.

Castellazzo (4-1-4-1): Gaione; Benabid, Camussi, Cascio, Cirio; Rolandone (34’ st Cimino); Viscomi, Genocchio, Sala (14’ st Gentile), Innocenti; Piana. A disp.: Bertoglio, Labano, Robotti, Bronchi, Guerci, Capece, Molina. All. Alberto Merlo.

CASALE MONFERRATO – Quinto pareggio consecutivo per il Casale Fbc del tecnico Stefano Melchiori, ancora alla ricerca della prima vittoria da quando è subentrato sulla panchina nerostellata al dimissionario Ezio Rossi. Questa volta a bloccare i “Neri” sull’1-1 al Natal Palli” ci ha pensato un brillante Castellazzo di mister Alberto Merlo, passato per primo in vantaggio nell’atteso derby provinciale all’11’ con Innocenti, per essere poi raggiunto da capitan Mazzucco al 34’. Il Casale non sa più vincere ed è afflitto da pareggite: ben 11 le gare con il segno x. Prosegue dunque l’astinenza da tre punti per i monferrini che aspettano la vittoria dallo scorso 5 novembre (2-0 a Tortona), mentre il successo interno manca addirittura da tre mesi e mezzo (1-0 ottenuto lo scorso 1° ottobre contro l’Inveruno). Il pari, giunto in un pomeriggio freddo e nebbioso con circa 350 spettatori sugli spalti, non accontenta nessuno. Il Casale non si smuove dai bassifondi che lo relegano sempre in zona play out. Il Castellazzo raggiunge all’ultimo posto in classifica il Calcio Derthona, ma resta distante cinque punti dalla zona salvezza. La partita ha regalato emozioni e tensioni degne di un derby che si rispetta dove la posta in palio vale doppio, pur essendo solamente alla seconda giornata di ritorno della serie D.

La cronaca. I Neri sono in campo con un’inedita maglia nerostellata che ha stampata nella parte bassa immagini della città, in particolare sul davanti compare la statua equestre di re Carlo Alberto in Piazza Mazzini. Casale senza gli squalificati Cardini e Cappai oltre agli infortunati Garavelli e Todisco, con il convalescente Marianini per la prima volta in panchina. Il Castellazzo deve rinunciare allo squalificato Limone oltre agli infortunati Molina ed al bomber Rosset. Mister Melchiori schiera il 4-3-3 con l’esordiente Varesio tra i pali, mentre in attacco Simone affianca Pavesi ed il debuttante Colla, gioiellino della sorprendente Juniores. L’omologo Merlo risponde con un inedito 4-1-4-1, con Rolandone schierato davanti la difesa e Piana unica punta di riferimento. Dopo dieci minuti contrassegnati da fasi di studio all’11’ il Castellazzo passa in vantaggio. Azione che nasce da una rapida discesa di Sala che sorprende la difesa del Casale, gran lavoro di Piana che percorre il corridoio di destra, assist finale per Innocenti che trafigge Varesio con un tocco morbido e preciso: 0-1. La reazione del Casale non si fa attendere e si concretizza con una serie di calci d’angolo battuti in successione, tuttavia infruttuosi. Nerostellati vicini al pari alla mezzora. Pavesi imposta sulla trequarti, apertura sulla sinistra per Simone che crossa dalla parte opposta per l’accorrente Mazzucco pronto a calciare a rete con Gaione attento nel respingere con il corpo. Sull’ennesimo calcio d’angolo, al 34’ il Casale agguanta il pareggio. Corner pennellato alla perfezione in area da Buglio per il colpo di testa di capitan Mazzucco che indirizza la sfera sul secondo palo dove non ci arriva Gaione: 1-1.

Nella ripresa, vista la scarsa luminosità, si gioca con i riflettori accesi. Casale a tamburo battente alla ricerca del secondo gol. Al 5’ combinazione Alvitrez-Pavesi con conclusione ravvicinata respinta con il corpo dal sempre effervescente Gaione. Al 14’ un tiro di Simone da ottima posizione colpisce la schiena di Pavesi per poi terminare a fondo campo. Il Castellazzo non si disunisce, fa buon viso a cattivo gioco e regge agli urti avversari anche con un pizzico di fortuna. Come al 22’ nell’occasione più nitida da rete per il Casale. Percussione di Pavesi con tocco a M’Hamsi che dal limite colpisce clamorosamente la traversa con Gaione battuto. Il monologo nerostellato prosegue e al 37’ il neoentrato Fiore si mette in luce con una rapida discesa sulla destra, apertura per l’accorrente Fassone e destro a sibilare sul secondo palo con palla di un soffio a lato. Il Castellazzo approfitta del Casale sbilanciato in avanti e spinge caon rapide ripartenze nel finale per tentare il colpo a sorpresa. Al 40’ Innocenti chiama ad una impegnativa respinta Varesio che salva così il risultato. Pareggio sostanzialmente giusto al termine di novanta minuti combattuti con il Castellazzo che, per il gioco espresso, non merita di occupare l’ultimo posto in classifica. Al Casale è invece mancato il terminale offensivo. Si sono infatti fatte sentire in attacco le contemporanee assenze di Cardini e Cappai.

Mercoledì prossimo turno infrasettimanale pomeridiano con il Casale impegnato in trasferta al “Franco Ossola” di Varese, mentre il Castellazzo riceverà la vicecapolista Gozzano.