FERALPISALO’-ALESSANDRIA 2-3

Marcatori: Gonzalez, Bellazzini, Marconi, Staiti, Ferretti

SALO’ – Il fascino dei playoff. A Salò l’Alessandria conquista una vittoria meritata e fondamentale per 3-2 contro la Feralpi al termine di 90 minuti carichi di emozioni. Avanti di tre gol, i grigi forse sprecano il poker e il ruggito dei Leoni del Garda produce due reti in cinque minuti che mantengono in sospeso la qualificazione. Mercoledì allo stadio Moccagatta, i verdeblu di Toscano dovrebbero però per forza vincere con due gol di scarto per passare il turno visto che, a parità di reti, sarebbe l’Orso a esultare.

Fotografie di Ilaria Cutuli

feralpisalo_alessandria_radiogold_6
feralpisalo_alessandria_radiogold_7
feralpisalo_alessandria_radiogold_8
feralpisalo_alessandria_radiogold_9
feralpisalo_alessandria_radiogold_10
feralpisalo_alessandria_radiogold_11
feralpisalo_alessandria_radiogold_12
feralpisalo_alessandria_radiogold_13
feralpisalo_alessandria_radiogold_14
feralpisalo_alessandria_radiogold_15
feralpisalo_alessandria_radiogold_16
feralpisalo_alessandria_radiogold_17
feralpisalo_alessandria_radiogold_18
feralpisalo_alessandria_radiogold_19
feralpisalo_alessandria_radiogold_20
Condividi:

Il match entra subito nel vivo e i grigi imprimono il loro marchio: al nono minuto Gonzalez firma un calcio di punizione sublime che si infila all’incrocio dei pali. La Feralpi però non ci sta e pochi minuti dopo il colpo di testa di Marchi non inquadra di poco la porta. Magnino arriva poi puntuale sul cross di Parodi ma la palla finisce fuori, dando però a molti l’illusione del gol. I grigi però mettono sempre in crisi la retroguardia con una ripartenza letale ma Gonzalez, al 27^, si fa ipnotizzare tutto solo da Livieri in uscita. Fioccano le occasioni e, dalla parte opposta, ci mette una pezza Piccolo sul crosso di Magnino. Al 31^ c’è gloria anche per Barlocco che lascia tutti sul posto e calcia ma Livieri dice ancora di no. Il giovane portiere gardesano è prodigioso poi a sventare altre due minacce di fila chiamate “Gonzalez” e “Sestu”. A cinque minuti dalla fine si sveglia Guerra e serve ancora Piccolo a spazzare via una palla destinata in rete.

Nella ripresa il match non si spegne, anzi. Dopo due minuti Marconi impegna ancora Livieri di testa, così come Marchi dall’altra parte ma in questo caso la palla era comunque uscita. Passano i minuti e finalmente i grigi capitalizzano: dopo una botta di Marconi disinnescata in corner da un Livieri in stato di grazia, al 65^ Bellazzini appena entrato manda in delirio i tantissimi tifosi grigi. Su cross di Gonzalez il numero 21 arriva puntuale all’appuntamento col 2-0. Due minuti dopo l’ex Rezzato è sfortunato: Livieri non trattiene un tiro di Sestu e il numero 21 centra il palo sulla ribattuta. A un quarto d’ora dalla fine Nicco getta alle ortiche un rigore in movimento ma poco dopo, al 76^ arriva “Batman” Marconi, ancora una volta assistito da un Gonzalez stellare.

A questo punto i Leoni del Garda si gettano in avanti con la forza della disperazione e l’azzardo paga, anche se solo in parte: al 37^ Staiti trova una gran staffilata che si infila in rete e cinque minuti dopo Ferretti è implacabile da pochi passi su un’incertezza della retroguardia mandrogna. Ora la Feralpi viaggia sulle ali dell’entusiasmo ma l’Alessandria si aggrappa al suo pubblico che si sgola a incitare i propri beniamini e alla fine conserva il prezioso gol di vantaggio.

Non è finita ma un mattone importante è stato posato.

Mister Marcolini in sala stampa

Commenti
Leggi Anche