CASALE FBC – LIGORNA 1-1

Reti: st 13’ Cappai (C) su rig., 38’ Miello (L)

Casale Fbc (4-3-3): Consol; Di Giovanni, Villanova (40’ st Testardi), Bettoni, M’Hamsi; Vecchierelli, Marinai (37’ st Todisco), Cardini; Pavesi (32’ st Simone), Cappai, Coccolo.

CASALE MONFERRATO – L’ex di turno Miello regala l’ennesimo dispiacere al Casale Fbc, ancora una volta rimontato nel finale, questa volta dalla capolista Ligorna, leader solitaria del campionato, abile nello sfruttare i rinvii di Savona-Lecco e Stresa-Unione Sanremo. Ancora una volta finisce 1-1 con “pareggite” ormai cronica (cinque segni “X”, di cui quattro consecutivi) per la squadra di mister Francesco Buglio, con rete appunto di Miello (migliore in campo e quarta rete stagionale per l’attaccante genovese) segnata negli ultimi minuti di gara, esattamente all’83’.

Analogamente a quanto accaduto sette giorni fa a Bra con pareggio subito all’89’ da De Souza, il Casale dunque non sa più vincere, non riesce a gestire il vantaggio nella parte conclusiva delle partite e deve nuovamente rimandare l’appuntamento con i tre punti che mancano dalla prima giornata contro il Sestri Levante. La zona play out inevitabilmente si avvicina con ora un solo punto di margine dalla zona pericolo.

La cronaca. La partita di cartello del “Natal Palli” (oltre 400 spettatori) valida per la settima giornata del girone A della Serie D si gioca in un pomeriggio mite dal cielo plumbeo e con una tregua della pioggia, caduta intensamente fino ad un paio d’ore dal fischio d’inizio. Terreno dunque allentato ma che si presenta in discrete condizioni. Mister Buglio schiera quasi la stessa formazione iniziale di domenica scorsa a Bra. Assente il portiere Fontana per un problema all’adduttore, tra i pali viene schierato Consol. Nuovo forfait anche per Cintoi, ancora alle prese con l’infortunio alla caviglia. Il Ligorna si presenta
come squadra imbattuta, soprattutto corsara e sempre vittoriosa in trasferta. Il Casale appare ben disposto in campo e gioca con intensità e concentrazione a tutto campo. Al 14’ contropiede con Bettoni, Coccolo e Cappai, assist a Pavesi che sfiora il gol e il Ligorna costretto a rifugiarsi in calcio d’angolo. Dopo oltre un quarto d’ora giocato a ritmi elevati dai nerostellati, il Ligorna comincia a prendere il pallino delle operazioni. Miello (20’) sfrutta un rimpallo a lui favorevole, cross dalla destra per Menegazzo che non controlla e palla a fondo campo. L’ispirato Miello (30’) ci prova ancora con un rasoterra diagonale
deviato in angolo. Sugli sviluppi del tiro dalla bandierina, la palla sbatte su Vecchierelli, si impenna costringendo Consol ad uscire di pugni e conclusivo colpo di testa di Lala di poco a lato. Al 36’ ancora Ligorna con un altro pericoloso rasoterra, questa volta di Chiarabini di un soffio fuori. Il Casale al primo tentativo costruisce con Cappai (39’) l’occasione più nitida per sbloccare il risultato. Palla dalle retrovie per l’attaccante dei Neri che si gira e conclude con brillante respinta di Luppi da distanza ravvicinata.

Nella ripresa, dopo un contropiede pericoloso di Zunino e tiro di Menegazzo (9’) parato da Consol, il Casale passa in vantaggio al 13’. M’Hamsi entra in area di rigore e tira, capitan Zunino si frappone con il braccio largo ed il direttore di gara fischia il calcio di rigore, trasformato da Cappai che segna con pallone nell’angolino basso alla sinistra di Luppi: 1-0. Sulle ali dell’entusiasmo il Casale sfiora il raddoppio al 23’. Cross di Coccolo dalla destra e potente colpo di testa di capitan Cardini, fuori di poco. Il Ligorna mette in campo tutte le risorse a disposizione. Trascinato da un incontenibile Miello al 38’ riesce a trovare la rete del pareggio con un’azione da manuale. Cross di Lala dalla destra, tuffo di testa di Menegazzo che
fa da sponda a Miello, pronto ad insaccare con una prodigiosa inzuccata: 1-1. Nel finale il Ligorna prova a confermarsi squadra da trasferta e sfiora il gol della vittoria. Spera (40’) costringe Consol a rifugiarsi in calcio d’angolo. Finisce con un pareggio un’equilibrata partita con i nerostellati che interrompono la serie di vittorie fuori casa dei genovesi, anche se rimane il rammarico di non aver compiuto l’impresa e di aver rimandato ancora una volta l’appuntamento con la vittoria. Il Casale è ora atteso da due trasferte consecutive, entrambe su campi in sintetico, nell’ordine a Borgosesia e a Lavagna.