casale unione sanremo

CASALE FBC – UNIONE SANREMO 0-1 (30’ st Gagliardi)

Casale Fbc (4-3-3): Consol; Di Giovanni, Cintoi, Bettoni, Fabbri (10’ pt M’Hamsi); Todisco (40’ st Colla), Marinai (15’ st Sadouk), Petrillo (15’ st Vecchierelli), Pavesi, Cappai, Coccolo (30’ st Mazzucco). A disp.: Fontana, Osellame, Ghisio, Boarino. All.: Buglio

CASALE MONFERRATO – Finisce l’avventura nerostellata in Coppa Italia. Con una prodezza messa a segno da Gagliardi ad un quarto d’ora dalla fine, l’Unione Sanremo sconfigge 1-0 al “Natal Palli” il Casale Fbc nella partita valida per gli ottavi di finale del torneo riservato alle squadre di serie D. Gara giocata in un pomeriggio sereno e con temperatura superiore ai 10 gradi centigradi di fronte a circa 350 spettatori (presente una sparuta rappresentanza di tifosi ospiti ed imponente servizio d’ordine), un buon pubblico nonostante la giornata lavorativa. I matuziani, all’undicesima vittoria consecutiva tra campionato (capolista insieme al Lecco che ha pareggiato 1-1 nel recupero a Savona) e manifestazione
tricolore, approdano ai quarti di finale, dove affronteranno in casa il prossimo 30 gennaio il Mantova, che ha sconfitto 1-0 il Villa d’Almè.

Primo tempo equilibrato a cui ha fatto seguito una ripresa di marca biancoazzurra (oggi in completa tenuta rossa) in cui gli ospiti, sospinti da cambi azzeccati e di qualità, hanno impresso il giusto ritmo alla gara, decisa come detto dall’eurogol di Gagliardi, migliore in campo. Il Casale (alla seconda sconfitta stagionale, dopo quella con il Lecco in campionato), tra assenze per squalifiche e infortuni, ha retto bene il confronto contro la corazzata del Ponente ligure, ma ha dovuto cedere ai più quotati avversari, ben supportati dalla panchina lunga.

La cronaca. Alla sfida degli ottavi giocata in gara “secca” nerostellati e matuziani sono giunti dopo aver compiuto due distinti percorsi. I nerostellati di mister Francesco Buglio hanno affrontato due partite in più rispetto ai biancoazzurri, partendo dalla gara preliminare contro lo Stresa (vittoria casalinga 3-0), mentre nel primo turno è giunto il successo esterno (0-1) a Borgosesia. Nei trentaduesimi affermazione fuori casa contro il Chieri (1-3), mentre nei sedicesimi è giunta la vittoria interna (2-0) contro il Pavia. Per contro, l’Unione Sanremo, a fine luglio, ha avuto il privilegio di giocare nella Coppa Italia di Serie A, perdendo di misura (1-0) sul campo della Sambenedettese. Esentati dai primi due turni della manifestazione tricolore per squadre di Serie D, i liguri hanno poi superato nei trentaduesimi il Bra ai rigori (5-6) e nei
sedicesimi, in extremis ed in rimonta (2-1), il Savona. Le squadre sono scese in campo con all’attivo una lunga serie di risultati utili consecutivi. Casale con nove turni positivi: sei pareggi in successione, a cui hanno fatto seguito le ultime tre vittorie di fila. L’Unione Sanremo di mister Alessandro Lupo ha invece collezionato dieci vittorie consecutive: nove in campionato (squadra ancora imbattuta), a cui va aggiunta quella in Coppa Italia, come detto contro il Savona.

Il Casale gioca privo degli squalificati Cardini (già indisponibile per infortunio) e Villanova, oltre agli infortunati Angelo Buglio (frattura ad una costola nel corso della partita di domenica scorsa contro la Fezzanese) e Simone (problema ad un ginocchio). In campo con il consueto 4-3-3 con il debuttante Petrillo, dalla Juniores, titolare dal primo minuto. “Giallo” Testardi. L’attaccante dei “Neri” non risulta tra i convocati e non è presente allo stadio, come confermato a fine partita dal direttore generale Paolo Crevola. L’Unione Sanremo (schierato con uno speculare 4-3-3) deve rinunciare al difensore centrale Giubilato (infortunato) e allo squalificato centrocampista Taddei. Passano tre minuti e Cappai batte una punizione, respinta da Manis, con Bettoni che mette alto da posizione favorevole. Al 4’ subito una nuova tegola per il Casale: infortunio a Fabbri (sospetta distorsione ad un ginocchio) con gioco fermo sette
minuti, poi recuperati, e giocatore trasportato in ambulanza al Pronto Soccorso dell’ospedale “Santo Spirito” per le cure del caso. Primo tentativo ligure al 18’ con una punizione di Molino dal limite di poco alta. Opportunità per Petrillo al 29’, ma il giovane nerostellato viene anticipato a sandwich da due avversari in area. Unione Sanremo pericolosa al 31’. Scalzi innesca il contropiede di Brogliano, apertura al centro per Gagliardi, azione vanificata con tiro centrale “telefonato” direttamente tra le braccia di Consol. Ancora in evidenza Gagliardi (40’) con una conclusione ravvicinata respinta con il corpo da Cintoi, attento nel chiudere lo specchio della porta.

Nella ripresa, subito tre innesti per l’Unione Sanremo. In campo, Fall, Sadek e Spinosa con i matuziani propositivi ed in luce con possesso palla e supremazia tecnico-territoriale. Spinosa (11’) conclude di poco a lato, cogliendo il palo di sostegno della rete nerostellata. Al 19’ nuovo brivido per il Casale: retropassaggio di Bettoni a Consol, rimessa sbagliata che colpisce Fall che non controlla, palla poi all’onnipresente Gagliardi che calcia alto da posizione molto invitante. Dopo un tentativo di Pavesi (20’) respinto da Manis, Gagliardi si riscatta alla mezzora con il gol partita. Su una palla vagante sulla trequarti campo, l’attaccante biancoazzurro trafigge l’esterrefatto Consol con una potente e precisa prodezza balistica di sinistro e di prima intenzione che si insacca all’incrocio dei pali: 0-1. Il Casale cerca di rimanere in partita ma gli ospiti chiudono ogni varco. Unico tentativo nerostellato il tiro (40’) del neoentrato Vecchierelli che termina alto.

Archiviato il capitolo Coppa Italia, Bettoni e compagni si rituffano in campionato, con la trasferta domenica prossima sul campo della Pro Dronero.