arezzo_alessandria
adv-885

AREZZO – ALESSANDRIA 1-1

Marcatori: De Luca (AL) al 75′ e Cutolo (AR) al 95′

AREZZO – Rispetto alla sconfitta contro il Piacenza mister D’Agostino passa al 3-5-2 con alcune novità: Sbampato prende il posto di Gjura mentre a centrocampo torna titolare Maltese. Dopo due occasioni per l’Arezzo sulle quali Cucchietti fa buona guardia, l’Alessandria alla mezz’ora centra l’incrocio dei pali con una bella punizione di Bellazzini. Al 40′ arriva il secondo legno di giornata per i Grigi, questa volta colpito da Maltese con un missile da fuori area. Al 42′ viene annullato un gol all’Arezzo per un fallo di mano precedente alla conclusione vincente di Pelagatti. In avvio di ripresa è nuovamente la squadra di mister D’Agostino a sfiorare il gol: al 49′ Sartore trova in area De Luca, che sciupa un’ottima occasione girando alto di testa. I padroni di casa non stanno a guardare e ci provano con Brunori e Sala, senza però inquadrare lo specchio. Al 66′ serve un miracolo di Cucchietti: retropassaggio da dimenticare di Sbampato, Persano ne approfitta ma a tu per tu con Cucchietti si fa ipnotizzare dall’ottimo intervento del portiere grigio, che si ripete poco dopo deviando in angolo prima una bella conclusione di Luciani e poi un tiro al volo di Foglia. Nel momento migliore dei padroni di casa l’Alessandria passa in vantaggio: contropiede dei Grigi che vanno al tiro con Santini, Pelagotti non trattiene e sulla ribattuta De Luca non sbaglia il tap-in e porta in vantaggio i suoi. Mister D’Agostino getta nella mischia Gazzi e Delvino al posto di Bellazzini e Sbampato, mentre tra gli amaranto entrano Cutolo e Bruschi. Il rientrante attaccante napoletano cambia il volto alla gara: prima colpisce la traversa con un tiro-cross, poi al 95′ trova il gol del pari con una bellissima conclusione che non lascia scampo a Cucchietti. Per gli amaranto, in 10 per l’espulsione di Pelegatti per un colpo proibito, è festa grande, per i Grigi è l’ennesima beffa.

adv-170

Il commento: Nel calcio, si sa, contano gli episodi, che in questo momento girano tutti contro l’Alessandria. Nella trasferta di Arezzo, oltre alle ormai consuete occasionissime sprecate, ci si è messa anche la sfortuna: non solo per i due legni colpiti da Bellazzini e Maltese, ma anche per il rientro proprio contro i ragazzi di mister D’Agostino di un giocatore di grandissimo talento ed esperienza come Cutolo. L’attaccante napoletano, infatti, entra, colpisce una traversa e trafigge Cucchietti con una conclusione perfetta da fuori area, quando l’Alessandria stava già assaporando una vittoria fino a quel momento meritata. La squadra di mister D’Agostino torna a segnare e a far punti dopo le due pesantissime sconfitte contro Cuneo e Piacenza, contro un Arezzo residente ai piani nobili della graduatoria: i passi avanti e i motivi per gioire ci sarebbero, ma dopo una pareggio rimediato al 95′ non può che prevalere il rammarico.