castellazzo_canelli

CASTELLAZZO-CANELLI 1-0 

ALESSANDRIA – Nel campionato di Eccellenza il Castellazzo sigla il colpaccio di giornata, battendo 1-0 la capolista Canelli. Sul sintetico del Centogrigio i biancoverdi mettono in campo cuore e grinta su ogni pallone, trascinati dal calore del numeroso pubblico in questa serata da temperature sottozero.

Nel primo tempo, il Castellazzo parte subito agguerrito: al 5^ Cabella, da buona posizione, calcia alto sopra la traversa, mentre all’8^ Sala si ritrova il pallone tra i piedi in area piccola, ma per un soffio Coppola, sulla linea di porta, riesce a deviare in corner. Il Canelli tiene per lunghi tratti il pallino del gioco, senza però farsi vedere pericolosamente dalle parti di Rosti; se non al 22^, quando un tiro-cross pericoloso di Picone sfiora d’un soffio l’incrocio sul secondo palo. Al 36^ ancora un’occasione per il Castellazzo: Dalessandro chiude il triangolo con Sala, palla filtrante sulla fascia per Piana che chiude la conclusione rasoterra a lato. Al 41^ sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Camussi svetta perentorio: colpo di testa vincente, i ragazzi di mister Adamo si portano in vantaggio. L’esperto difensore esulta sotto la tribuna con lo “spazzaneve”, calciando la neve spalata a bordocampo.

Nella ripresa, però, il Canelli è tutt’altro che domo. All’8^ Bosco fa tutto da solo: parte in velocità, salta tre uomini con una serpentina in dribbling, ma allarga troppo il piatto sinistro, pallone di pochissimo oltre l’incrocio. Ancora, al 10^, un liscio di Camussi fa partire gli avversari nel 2 contro 2; Bosco innesca Redi in profondità, ma Rosti è bravissimo in uscita e anticipa il numero 11. Poi, al 16’, cross dalla destra di Coppola, Redi calcia al volo all’altezza del dischetto: Rosti è ancora fenomenale. Calano i ritmi, la palla corre veloce mentre i giocatori, sempre più affaticati, rallentano il passo; è qui che il Castellazzo vince il confronto psicologico, costringendo il Canelli a giocare in orizzontale portando un pressing studiato e intelligente. I biancoverdi stringono le maglie in difesa e non concedono quasi più nulla alla capolista. A cinque minuti dalla fine Dalessandro non sfrutta un clamoroso errore del portiere, chiuso poi da Acosta, mentre al 43^ un pazzesco tiro d’esterno al volo di Piana bacia l’incrocio dei pali.

I biancoverdi si aggiudicano tre punti fondamentali, domando un Canelli poco incisivo. Nella prossima giornata il Castellazzo sarà impegnato in casa del Moretta.

Intervista al mister del Castellazzo Roberto Adamo