alessandria_d'agostino
adv-89

ROBUR SIENA-ALESSANDRIA 3-1

Marcatori: D’Ambrosio, Aramu, Chiarello, Gliozzi

SIENA – Prima sconfitta del 2019 per l’Alessandria, battuta 3-1 in trasferta da una Robur Siena letale. Erano quasi due mesi che i grigi non perdevano lontano dal Moccagatta, l’ultimo ko risaliva al match di Chiavari con la Virtus Entella. I grigi pagano cari alcuni errori in difesa e in attacco. Arriva così il settimo passo falso stagionale. Mercoledì serve subito rialzare la testa, in casa con l’Olbia.

adv-323

Primo tempo positivo per i grigi, subito propositivi con Coralli che prova a sorprendere Contini da lontano ma la palla va fuori. Il bomber dei grigi non arriva poi su un invitante cross di Badan dalla sinistra, pochi minuti dopo. Il Siena non sta a guardare e, in particolare, con Guberti mette apprensione alla difesa mandrogna. Il gol toscano arriva però da palla inattiva: lo firma di testa D’Ambrosio dopo 24 minuti.

La reazione dei grigi è immediata: al 25^ tiro al volo di Coralli dentro l’area che finisce fuori. I toscani potrebbero raddoppiare ma Cucchietti dice di no a Guberti che poi si complimenta col giovane portiere ex Torino. Al 33^ De Luca segna di testa su corner ma l’arbitro strozza in gola l’esultanza grigia: la parabola di Agostinone era infatti uscita. Poco dopo il numero 9 grigio protesta per un presunto fallo da rigore ai suoi danni ma si becca il giallo. Nel finale gran palla di Coralli che pesca Chiarello in area piccola ma l’ex Giana non aggancia.

Nella ripresa la gara si infiamma tra il 54^ e il 61^: prima raddoppia il Siena con Aramu su una leggerezza difensiva di Panizzi. Due minuti dopo l’Alessandria accorcia le distanze con Chiarello, caparbio nell’insaccare la respinta di Contini e caricare poi tutto il gruppo tornando a centrocampo. Al 61^ ecco la doccia gelata: Gliozzi prende in controtempo la difesa grigia e, sul filo del fuorigioco, si presenta a tu per tu con Cucchietti, fulminandolo col destro. Al 65^ azione quasi in fotocopia, ma sul fronte opposto: De Luca si invola da solo verso Contini e prova il diagonale con il destro ma la palla sibila di poco fuori. Mancano ancora 25^ alla fine ma, di fatto, la gara termina qui.

adv-472

Nonostante le sostituzioni dalla panchina, infatti, il risultato non cambierà più.