sale_sardigliano

SALE – Nel primo turno dei playoff di Terza Categoria, il Sale vince 2 a 1 contro il Sardigliano e accede al secondo turno. Godendo di un vantaggio importante, il fattore campo, i bianconeri partono dal primo minuto con un offensivo 4-3-3. in risposta al 4-5-1 del Sardigliano, colpito fortemente dalle assenze con soli tre giocatori di ricambio in panchina.

Dopo le prime schermaglie, il Sale prende in mano la partita cercando a più riprese l’affondo. In avvio, Fossati non concretizza una fortunosa palla gol spedendo il pallone a lato; mentre al 37′, Quaglia carica il destro da fuori area, palla che rimbalza più volte sul manto bagnato ma attento Ursida nel respingere in corner. Al 20′ è la volta di Castini, il cui tiro cross si stampa sul secondo palo. Seguono, poi, momenti di paura e apprensione: sugli sviluppi di un corner battuto dal Sardigliano, il portiere del Sale Biscaro subisce un colpo al volto, perdendo conoscenza dopo l’impatto col terreno di gioco. Immediato l’intervento dell’ambulanza in campo: il giocatore ha subito ripreso i sensi, per poi essere trasportato in ospedale per i necessari accertamenti. Alla ripresa del match, ecco il vantaggio del Sale: lo firma Mangiarotti con un colpo di testa spedendo il pallone all’angolino basso, cogliendo stavolta impreparato Ursida.

Nella ripresa gli ospiti sono chiamati allo sforzo della rimonta, cercando per lo più di incidere tramite ripartenze in contropiede; ma al 22′. Jilali lancia in profondità Matteo Castini, che si accentra e appoggia in rete il pallone del 2 a 0. Il match sembra ormai in ghiaccio per il Sale, che pure in caso di tempi supplementari passerebbe il turno con 2 risultati su 3; ma una palla rocambolesca lanciata Ricci pesca in posizione regolare Carrante, che con un pallonetto perfetto accorcia le distanze al 40′. Il Sardigliano resta in partita fino alla fine, nel tentativo di protrarre il match di altri 30 minuti. All’ultimo secondo di recupero, una palla potenzialmente innocua sfugge dai guantoni di Ferrari, Marsiglione calcia al volo da posizione ravvicinata ma manda per un soffio a lato.

adv-887

Il Sardigliano chiude il proprio campionato a testa altissima, consapevole di ripartire dal prossimo campionato con un solo obiettivo: la vittoria. Per il Sale, invece, decisiva sarà la sfida di domenica prossima, in casa dell’Ovada.

Intervista a fine gara al presidente del Sardigliano Marco Fossati 

adv-912