ROBUR SIENA – ALESSANDRIA 2-0

Marcatori: Saric (S), Marotta (S) Continua dopo il banner

adv-743

ALESSANDRIA: Vannucchi, Sosa, Piccolo, Gozzi (Celjak), Barlocco; Marras (Evacuo), Branca, Cazzola, Iocolano, Gonzalez, Fischnaller (Rosso). Allenatore: Piero Braglia

Il live della partita 

SIENA – Continua il periodo nero dell’Alessandria lontano dal Moccagatta. Contro il Siena i grigi capitolano 2-0 e non sfruttano la sconfitta della Cremonese a Pistoia. Decisivi, ancora una volta, gli errori della retroguardia alessandrina e la mancanza di lucidità in fase conclusiva.

Ennesima giornata storta o errore di formazione?

L’inizio di gara è un incubo per Gonzalez e compagni: dopo quattro minuti i Siena passa in vantaggio con Saric, al suo primo gol stagionale, bravo a trafiggere Vannucchi su assist di Castiglia. L’Alessandria si getta alla ricerca del pari, ma la fase offensiva è sterile e confusionaria. I padroni di casa si difendono bene, concedono poco e al 34^ raddoppiano: Marotta scatta sul filo del fuorigioco e con una precisa palombella supera l’estremo difensore grigio. Al doppio svantaggio si aggiunge l’espulsione di mister Braglia, reo di aver protestato in modo troppo veemente per un fuorigioco che la terna invece non ravvisa. I grigi passano al 4-3-3, con Marras che scala a centrocampo e Iocolano a fare l’attaccante di sinistra, ma il gol non arriva.

All’inizio della ripresa l’Alessandria cambia due pedine e modulo: Gozzi lascia il posto a Celjak, che si va a posizionare sulla destra facendo scalare Sosa al centro, mentre Evacuo subentra a Marras, andando a far coppia con Gonzalez nel nuovo 4-4-2. Sosa e compagni ripartono alla ricerca della rimonta, riversandosi nella metà campo senese, ma la mira sotto porta di Gonzalez ed Evacuo è infelice. I minuti trascorrono, l’Alessandria attacca, ma l’incisività manca e con lei anche il gol della speranza. All’82^ Branca ci prova da fuori area, ma il suo diagonale termina a lato. Nel finale i padroni di casa vanno vicinissimi al tris, ma prima è il neoentrato Bunino a sprecare poi è Sosa che ferma con le cattive un avversario, ricevendo il rosso diretto.

Dopo 4^ di recupero per l’Alessandria arriva un’altra sconfitta in trasferta, un’altra occasione persa.