VITERBESE-ALESSANDRIA 1-1

Marcatori: Rosso, Jefferson Continua dopo il banner

adv-337

Alessandria: Vannucchi, Celjak, Gozzi, Sosa, Barlocco, Nicco (Marras), Cazzola, Branca, Sestu (Gonzalez), Bocalon, Rosso (Iocolano)

Il racconto della partita minuto per minuto

AGGIORNAMENTO ORE 22.30: La Cremonese ha vinto 1-0 a Prato e ora è prima in classifica. 

VITERBO – I grigi rallentano ancora. L’Alessandria incappa nel secondo pareggio consecutivo: a Viterbo, infatti, i ragazzi di mister Braglia non sono andati oltre l’1-1 contro i gialloblu e ora la Cremonese ha la possibilità di sorpassare Gonzalez e compagni in testa alla classifica. I grigiorossi dovranno però battere il Prato, in trasferta.

Ancora una volta l’Alessandria si deve mangiare le mani per una gara che avrebbe potuto chiudere, senza purtroppo riuscirci. Illusorio il vantaggio di Rosso al 54^, ben imbeccato da una rasoiata di Nicco che aveva tagliato fuori la difesa laziale. A dieci minuti dalla fine, però, il neo entrato Jefferson ha freddato Vannucchi con un sinistro da fuori area sul primo palo: una conclusione potente che il portiere non è riuscito a trattenere.

Nel primo tempo la Viterbese scalda subito le mani a Vannucchi con una botta di Falcone dopo appena due minuti e con un tiro cross di Sandomenico direttamente da calcio d’angolo. In entrambe le situazioni, però, il numero uno grigio sventa la minaccia. Il primo squillo dei grigi è di Rosso: sua la torsione di testa sul cross di Sestu ma la palla è di poco alta sopra la traversa. Alessandria schierata col 4-3-3 con Gonzalez in panchina ma El Cartero deve entrare prima del previsto, già al 29^ minuto per sostituire Sestu, alle prese con l’ennesimo infortunio muscolare della sua travagliata stagione. Nel finale della prima frazione Bocalon sfiora di testa un bel traversone a rientrare di Gonzalez e la palla finisce fuori.

Nella ripresa i grigi aumentano i giri nel motore e mettono i brividi alla Viterbese. Al 48^ Cazzola sfonda a destra e crossa forte e teso per Bocalon che non impatta bene la sfera: la palla sbatte sulla traversa e rimbalza fuori. Al 54^, finalmente, l’Alessandria si sblocca con Rosso. Al 76^ Gonzalez ruba palla, si smarca dal diretto avversario e serve in mezzo Bocalon: Iannarilli si supera e gli sbarra la strada. È il momento chiave della partita: quattro minuti dopo, infatti, Jefferson buca Vannucchi con una botta mancina dal limite dell’area. 

I grigi incassano il colpo e non reagiscono con occasioni da gol degne di nota. La Viterbese, invece, sfiora il clamoroso vantaggio con un destro di Falcone che sibila fuori di pochissimo.

E ora non rimane altro che tifare Prato.