alessandria coppa italia

PRO VERCELLI-ALESSANDRIA 9-8 (dcr)

Marcatori: Akammadu, Berra

Alessandria: Pop; Prestia, Agostinone, Zogkos; Gemignani, Chiarello, Checchin, Gazzi, Badan; Akammadu, Rocco.

VERCELLI – Al termine di una partita infinita l’Alessandria cede il passo alla Pro Vercelli e salut la Coppa Italia Lega Pro. I biancocrociati si sono imposti 9-8 ai calci di rigore, dopo che i tempi regolamentari e i supplementari erano terminati sull’1-1.

Grigi in vantaggio al 65^ con un bel gol in girata di Franklin Akammadu. La Pro Vercelli ha poi trovato il pareggio a tre minuti dalla fine con una rete fortunosa e rocambolesca di Berra, figlia anche di un rimpallo nell’area piccola. La squadra di mister Grieco aveva comunque un conto aperto con la Dea Bendata, visti i legni colpiti da Gerbi con un bel sinistro dopo 12 minuti e da Gatto con un gran destro dalla distanza al 57^.

I grigi non avevano comunque demeritato: al 20^ Pop aveva sventato la prima minaccia respingendo un rigore di Gatto. Già nel primo tempo Chiarello e Akammadu avevano messo i brividi a Moschin con due pregevoli conclusioni. Nella ripresa, inoltre, anche Emanuele Gatto, per i grigi, aveva colpito un palo con un gran destro da fuori, leggermente deviato. Nei supplementari la Pro ha poi colpito un altro legno con la punizione di Comi ma anche i grigi hanno sfiorato il vantaggio col sinistro di Badan e il colpo di testa di Gazzi.

Ai calci di rigore segnano De Luca, Sartore e Prestia, poi Rocco calcia alto ma Pop tiene a galla gli Orsi respingendo il quinto e decisivo rigore a Iezzi.

Si va a oltranza e, dopo i centri di Gazzi, Sbampato e Badan, Pop si presenta dal dischetto e si fa ipnotizzare dal collega Moschin. Sul fronte opposto Colombo non sbaglia, dando il via alla festa della Pro.

L’Alessandria può essere comunque orgogliosa dei ragazzi di D’Agostino, protagonisti di una gara giocata alla pari al cospetto della prima in classifica.