d'agostino
adv-364

VERCELLI – Rispetto alla sfida di Lucca quella che questo mercoledì ha tenuto testa alla Pro Vercelli per 120 minuti è stata tutta un’altra Alessandria. Una costante rispetto a quanto avvenuto domenica scorsa al Porta Elisa è però, purtroppo, l’avere ancora una volta subito gol a un passo dal traguardo. “Peccato” ha sottolineato mister Gaetano D’Agostino alla fine della sfida di Coppa Italia Lega Pro persa ai rigori “purtroppo è una costante subire gol alla fine. Dispiace ma, rispetto a Lucca, anche nel secondo tempo abbiamo gestito bene la gara. Il gol di Berra è frutto di una mischia, ci sta che un giocatore vinca un duello areo. Ma non ci siamo fatti schiacciare“.

Sul rigore calciato e fallito da Pop, D’Agostino ha poi precisato di aver preferito posticipare il tiro di Agostinone perché il difensore aveva i crampi: “Ionut ha sbagliato ma ha fatto una grande partita, è stato decisivo” ha aggiunto il mister, contento anche per la prova della sua inedita coppia d’attacco: Akammadu e Rocco.

“Franklin ha fatto una buonissima gara, deve ancora crescere ma ha tenuto bene palla, ha combattuto e trovato un gran gol, da attaccante vero. Rocco ha avuto bellissimi spunti nei 120 minuti. Crediamo in questi ragazzi, speriamo che anche in campionato possano tornare utili alla nostra causa. Santini? Inutile rischiarlo sul terreno sintetico, ho preferito farlo allenare così da lunedì prossimo potrà tornare in gruppo”.