SAVOIA – CASTELNUOVO BELBO  1-1

MARCATORI: pt 30’ Dell’Aira; st 7’ Lotta Continua dopo il banner

adv-144

SAVOIA (4-3-1-2): Figini 6; Capuana 6, Borromeo 5.5, F.Perfumo 5, Corsaletti 6; Cairo 5 (39’ st Mondo ng), Di Balsamo 6, Cirio 5.5 (17’ st Vescovi 5.5); G.Giordano 6; Dell’Aira 6.5 (27’ st Cerutti 5.5), A.Perfumo 5. A disp: Tasca, A.Giordano, Bonanno, Orsi. All.Adamo

CASTELNUOVO BELBO (4-4-2): Gorani 7.5; Poncino 5.5, Conta 6.5, Borriero 6.5, Quaglio 5.5 (9’ st Boero 6.5); Corapi 6, Sirb 7, Biamino 6.5, Dickson 5.5; Cori 5 (9’ st Pennacino 5), Lotta 7 (46’ st M.Giordano ng). A disp: Guarina, Marasco, Sconfienza. All.Musso

LITTA PARODI – Il Savoia manca di un soffio in three-peat, passando in vantaggio sul Castelnuovo Belbo prima di vedersi negata la gioia della terza vittoria consecutiva da Lotta ad inizio secondo tempo. A costare caro al “dream team” di mister Adamo è la giornata negativa dei fratelli Perfumo: Alessandro sbaglia un rigore in avvio, mentre Federico dà il là con uno svarione inusuale al pari di Lotta ad inizio ripresa. Così gli uomini di Alessandro Musso conquistano un punto d’oro e anzi nel finale avrebbero potuto addirittura portare a casa l’intera posta.

A dare il via alle danze è l’azione che potrebbe decidere subito la partita: al 7’ Dell’Aira riceve un lancio verticale di Giordano e entra in area per essere steso nettamente da Poncino. Il signor Verdese di Asti decreta il penalty, ma dagli undici metri Ale Perfumo viene ipnotizzato dal bravissimo Gorani, che respinge la conclusione facendo esplodere i suoi.

Per il Savoia però la festa è solo rimandata: alla mezz’ora Dell’Aira sfrutta alla perfezione l’ennesimo lancio dalle retrovie, fa rimbalzare la sfera e coordinandosi pennella una traiettoria da cineteca, gonfiando il “sette” opposto con il mancino. La risposta castelnovese è affidata a Lotta, che al 37′ calcia forte su punizione ma si vede murato da Figini.

Nella seconda frazione è ancora Dell’Aira sugli scudi: al 4′ la punta di casa si libera sull’out di destra e crossa per l’accorrente Cirio, il cui piattone a botta sicura viene magistralmente ribattuto da Gorani. Gol sbagliato, gol subito e al 7’ l’indecisione di Fede Perfumo lascia una prateria a Lotta che trafigge Figini e gela il pubblico locale.

Da questo momento in avanti sono gli astigiani a comandare il gioco, con Sirb dominatore del centrocampo: Dickson calcia alle stelle di sinistro, imitato poco più tardi da Poncino con l’altro piede al 21’. Nonostante il maxi-recupero il Savoia non crea più altre opportunità e ringrazia la poca lucidità di Conta all’ultimo secondo: il difensore si fa rimontare da Giordano a tu per tu con Figini dopo un incredibile coast-to-coast.

In collaborazione con Alessandria Sport – Il Corriere delle Province