Casale Fbc piegato da un eurogol: la Castellanzese festeggia al Palli
adv-211

CASALE FBC – CASTELLANZESE 1-2

Reti: 41’ Colombo (Cast.) su rig.; st 10’ Franchini (Cas), 14’ Zazzi (Cast.)

Casale Fbc (3-5-2): Drago; Todisco (25’ st Nouri), Cintoi, Bettoni; Mullici (34’ st Colombi), Romeo (25’ st Lewandowski), Raso, Poesio, M’Hamsi; Coccolo, Franchini. A disp: Tarlev, Guida, Fabbri, Fontana, Lanza, Cocola. All.: Buglio

CASALE MONFERRATO – Seconda sconfitta consecutiva per il Casale Fbc, superato al “Natal Palli” 1-2 dalla vicecapolista Castellanzese nella partita valida per la quarta giornata di ritorno del campionato di Serie D. Nel giro di quattro giorni, i Neri di mister Francesco Buglio raccolgono dunque zero punti in 180 minuti. Dopo lo stop di misura (0-1) a Saluzzo, arriva anche la battuta d’arresto contro i neroverdi lombardi. Come nella Provincia Granda, anche contro la seconda forza del torneo (in condominio con il Bra) un clamoroso palo (questa volta di Poesio) nega al Casale di passare in vantaggio. Pur senza il capocannoniere Chessa (17 reti), fermato all’ultimo da un risentimento muscolare, alla prima vera azione (a fine prima frazione) la Castellanzese sblocca il risultato con un rigore ottenuto e realizzato da Colombo, al nono centro stagionale. Botta e risposta ad inizio ripresa. Il Casale pareggia con un pregevole colpo di testa di Franchini. Ma gli ospiti mostrano di essere squadra di rango trovando la rete dei tre punti con un euro gol dalla distanza di Zazzi all’incrocio dei pali. Nulla da fare il forcing conclusivo dei nerostellati, nel finale in campo con quattro attaccanti. Il doppio stop complica nuovamente il cammino salvezza diretta del Casale. Cintoi e compagni sono raggiunti a quota 24 dal Saluzzo che deve tuttavia recuperare il derby con il fanalino di coda Fossano. Non sta meglio neanche il Derthona, nuovamente sconfitto e fermo a quota 25. Più avanti la Lavagnese (28 punti) e la coppia Chieri-Arconatese (29). Situazione dunque ingarbugliata ma al tempo stesso fluida, quando mancano ancora 15 partite al termine della stagione regolare. Il Casale deve tuttavia ricominciare a fare punti dando continuità ai risultati, come avvenuto a cavallo tra fine andata ed inizio ritorno, contraddistinto da otto giornate utili consecutive.

La cronaca. Pomeriggio mite e soleggiato. Temperatura 14°C. Terreno di gioco in precarie condizioni. Gara a porte chiuse nel rispetto delle vigenti norme anticontagio. Presenti in tribuna una cinquantina di addetti ai lavori. Casale al completo con il consueto 3-5-2, con Franchini in avanti preferito a Colombi. Castellanzese di mister Achille Mazzoleni in campo con uno speculare modulo 3-5-2 e, come detto, senza l’infortunato bomber Chsssa. Partita che non decolla e che vive per oltre mezzora di tatticismi ed azioni ingabbiate dai due reparti mediani. Poi al 32’ la prima fiammata con il Casale vicinissimo al gol. Combinazione Franchini-Coccolo per Poesio con potente conclusione rasoterra dal limite che colpisce il palo interno alla sinistra di Indelicato, palla che danza sulla linea di porta dietro al portiere per rientrare in campo dalla parte opposta. La Castellanzese, attendista e sorniona fino a quel momento, alla prima accelerazione dell’incontro passa in vantaggio. Azione personale di Colombo che, a tu per tu, entra in contatto con Raso in area che lo tocca fallosamente. Calcio di rigore trasformato dallo stesso capitan Colombo (41’) con un preciso ed angolato rasoterra basso, inutilmente sfiorato da Drago che aveva intuito la traiettoria: 0-1.

Nella ripresa, gara giocata a livelli decisamente elevati. Brivido al 2’ con Cintoi che sulla trequarti perde palla rubata da Corti, contropiede e conclusione a lato. Il Casale c’è, crea gioco e movimento e al 10’ trova il meritato pareggio. Incursione di M’Hamsi sulla corsia di sinistra, si libera del controllo di Talarico, preciso cross in area per l’appostato Franchini che si testa colpisce di potenza centralmente superando Indelicato: 1-1. La Castellanzese innesta la marcia in più e a questo punto dimostra di valere la seconda posizione in classifica. Azione corale degli ospiti con ultimo tocco per Zazzi (14’) che da oltre venticinque metri trova il gol vittoria con una spettacolare conclusione di destro indirizzata all’incrocio dei pali ed imparabile per Drago: 1-2. Mister Buglio, con oltre trenta minuti a disposizione, gioca il tutto per tutto e corre ai ripari rinforzando l’attacco, inserendo dapprima Lewandowski e poi Colombi. I Neri si schierano ora con un aggressivo 4-2-4 che tuttavia lascia ampi spazi alle ripartenze della Castellanzese. Su una di queste il neoentrato Bigotti (42’) va vicino alla terza rete, mentre dall’altra parte Lewandowski (45’) conclude dal limite da ottima posizione con palla di poco alta. Nulla cambia nei quattro minuti di recupero. Al triplice fischio di chiusura la Castellanzese festeggia nel cerchio di centrpocampo, mentre i giocatori nerostellati (oggi in completo bianco con stella nera sul petto) abbandonano mestamente il campo a capo chino. Domenica prossima nuova difficile partita con la trasferta a Bra, sul campo dell’altra vicecapolista.