Il Casale chiude la stagione con un pari: 2-2 col Legnano

CASALE FBC – LEGNANO 2-2

Reti: pt 10’ Cocola (C), 41’ Gasparri (L); st 15’ Bingo (L), 53’ Lewandowski (C)

Casale Fbc (4-3-3): Drago; Raso (25’ st Todisco), Guida, Bettoni, Fabbri; Poesio, Mullici, Romeo (36’ st Nnadi Tochukwn); Franchini (25’ st Colombi), Lewandowski, Cocola (36’ st Lanza). A disp: Tarlev, Fontana, Nouri, Vicini, Esposito. All.: Buglio

CASALE MONFERRATO – Con un arrembante finale di partita il Casale Fbc si congeda dal pubblico del “Natal Palli” pareggiando 2-2 (gol di Levandowski al 98’) contro il Legnano nell’ultima giornata del campionato di Serie D – girone A. Neri che chiudono la stagione con 48 punti a centroclassifica, dopo essersi levati con largo anticipo dalle zone basse della graduatoria. Legnano che vede invece sfumare sul filo di lana il traguardo play off. Lilla superati di un punto in classifica al quinto, e ultimo posto utile per gli spareggi, dalla Sanremese. Partita giocata a viso aperto da entrambe le squadre e a ritmi elevati, nonostante il gran caldo. Il Casale riscatta la sconfitta infrasettimanale contro l’Arconatese dimostrando, con grinta e determinazione, di meritare il risultato contro la squadra che ha raccolto il maggior numero di punti (39) nel girone di ritorno.

Sul fronte societario ancora nessuna conferma su una nuova cordata pronta a subentrare al presidente Giuseppino Coppo. In settimana non sono emersi sviluppi concreti sul passaggio della maggioranza delle quote societarie, in possesso dell’attuale numero uno nerostellato, ad un fondo di investimento guidato da una cordata torinese (i nomi degli investitori restano ancora segreti) con Michele Padovano, ex attaccante juventino negli Anni ‘90, punto di riferimento tecnico. Secondo le ultime indiscrezioni la firma per la cessione delle quote sarebbe già avvenuta e si attenderebbe la conclusione ufficiale della stagione per dare poi l’annuncio ufficiale. In settimana Coppo avrebbe dovuto incontrare l’assessore allo Sport casalese Luca Novelli per fare il punto della situazione con l’amministrazione comunale, ma l’incontro, proprio come in una partita ufficiale, è stato rinviato a data da destinarsi. Ci sarà ancora Lino Gaffeo? Lapidario a fine partita il commento del patron nerostellato: “Non voglio parlare del futuro”.

La cronaca. Pomeriggio estivo, parzialmente soleggiato con caldo afoso. Temperatura 30°C. Terreno di gioco in discrete condizioni. Circa 200 spettatori con gara inibita alla tifoseria ospite per l’inagibilità dei Distinti e conseguenti motivi di ordine pubblico. Casale, reduce da due sconfitte consecutive (contro Sanremese ed Arconatese), privo degli infortunati Cintoi, M’Hamsi e Coccolo ed in campo con il modulo 4-3-3. Il Legnano di mister Marco Sgrò (subentrato lo scorso 8 febbraio all’esonerato Lucio Brando, giorno successivo alla sconfitta dei lilla all’andata proprio contro i nerostellati), già riconfermato per la futura stagione sportiva 2021-2022, risponde con uno speculare schema 4-3-3, confermando la squadra vittoriosa nelle ultime due partite contro Vado e Sanremese. Lilla dell’ex di turno Di Lernia in gran spolvero, con quattro successi consecutivi, ben nove nelle ultime undici partite. Legnano in campo con numerazione classica, ma senza quella numero 8. Per ricordare Andrea Rinaldi, il giovane centrocampista di 19 anni scomparso poco più di un anno fa a seguito di un aneurisma cerebrale, il sodalizio lombardo ha infatti ritirato e consegnato alla famiglia la maglia numero 8. Prima azione al 7’. Bella discesa di Gasparri sulla sinistra, palla dentro e tiro al volo di Braidich alto. Al primo tentativo della gara il Casale passa in vantaggio: azione personale di Cocola (10’) che scarta i difensori avversari, portiere Russo compreso, e deposita la palla in rete: 1-0. Insistono i nerostellati con una punizione dello specialista Lewandowski (12’) parata da Russo. Il Legnano cerca di spingersi in avanti ma senza particolari risultati, grazie ad un’attenta retroguardia nerostellata. Al 22’ prima vera occasione per gli ospiti. Bello slalom in area di Beretta, ma il tiro termina fuori. Un minuto dopo, gioco fermo per un infortunio a Ronzoni. Le squadre ne approfittano per dissetarsi a causa del gran caldo. Partita ricca di emozioni con il Casale vicino al raddoppio al 38’. Triangolazione Raso-Lewandowski-Franchini con conclusione da posizione invitante dell’attaccante dei Neri, prontamente respinta da Russo. Da un gol sbagliato arriva quello del Legnano che trova il pareggio. Azione corale lilla che sfocia con un pregevole pallonetto di Gasparri (41’) che supera Drago: 1-1.

Nella ripresa, il Legnano spinge alla ricerca del gol che vale i play off. Al 10’ Drago si mette in luce con una bella parata su una conclusione insidiosa di Beretta da fuori area. Dopo un colpo di testa lilla alto di Nava, il Legnano ribalta il risultato al 15’ grazie ad un rasoterra di Bingo che prende in controtempo Drago: 1-2. Mister Buglio prova a dare nuova linfa inserendo al 25’ Todisco e Colombi, rispettivamente per Raso e Franchini. Colpo di scena al 28’ con il Legnano che resta in dieci uomini per l’espulsione (somma di ammonizioni) di Luoni. Dieci minuti dopo viene ristabilita la parità numerica per l’espulsione diretta di Poesio. Il Casale non demorde e con un forcing tambureggiante getta il cuore oltre l’ostacolo per giungere al pareggio. Sponda di Colombi per Todisco (40’) che colpisce in mezza rovesciata, palla alta di un soffio. Lewandowski su punizione (45’) chiama Russo ad un prodigioso intervento con palla levata dall’incrocio. Inizia un corposo periodo di recupero: 8 minuti. Il numero uno lilla dice di no anche a Colombi (47’), respingendo un velenoso colpo di testa, ma nulla può all’ultimo secondo di gioco. Punizione battuta su schema di Lewandowski (53’) sulla barriera che respinge, palla ancora al numero dieci casalese che di destro (piede non suo) calcia imparabilmente all’incrocio dei pali, trovando il guizzo vincente per un pirotecnico e meritato pareggio: 2-2. Legnano beffato all’ultimo istante e Sanremese ai play off utili a stilare una classifica di merito in caso di eventuali ripescaggi. Semifinali in programma mercoledì 23 giugno con Castellanzese-Sanremese e Pont Donnaz-Bra. La finale si disputerà domenica 27 giugno.