Longo: “Sfida diversa rispetto alle altre, il Cosenza concederà pochi spazi. Servirà pazienza”

ALESSANDRIA – Un match tatticamente diverso rispetto alle prime sei sfide della stagione. Mister Longo ha descritto così l’incontro tra la sua Alessandria Calcio e il Cosenza, in programma sabato alle 14 allo Stadio Moccagatta. Sulla panchina dei calabresi c’è una recente conoscenza dei grigi, quel Marco Zaffaroni che, alla guida dell’Albinoleffe, tre mesi fa ha rappresentato un arduo ostacolo da superare nella cavalcata dei playoff verso la B: “Zaffaroni ha dato la sua impronta e fisionomia alla squadra” ha detto Longo “il Cosenza concederà poco, difenderà basso con tanti uomini dietro la palla, cercando di sfruttare le ripartenze. Noi dovremo avere pazienza nel muovere la palla e cercare gli spazi giusti per entrare nella loro difesa e gestire bene le transizioni. Hanno già 10 punti? Sono stati bravi a sfruttare la meglio questa partenza, complimenti a loro, sono partiti forte. Sarà uno spartito tattico diverso rispetto alle altre gare, con un avversario che giocherà in maniera completamente diversa. Finora abbiamo incontrato squadre che concedevano spazi e avevano un atteggiamento offensivo. Il Cosenza non farà così, dovremo essere bravi ad attaccare una squadra che ci concederà poco campo e a lavorare negli spazi stretti. Milanese? Credo che avrà una funzione importante per le sue caratteristiche: il fatto di lavorare bene nell’uno contro uno, è un giocatore che ha dribbling e giocate ma abbiamo anche altre alternative”.

Dopo aver rotto il ghiaccio domenica scorsa a Perugia ora i Grigi devono continuare a fare punti: Il pareggio ha fatto bene al morale” ha ammesso il tecnico che, per sabato, recupererà Mantovani: “Potenzialmente può giocare 90 minuti ma valuteremo bene, per non rischiare di bruciare un cambio”. Out, invece, Bellodi e Bruccini: “Per il primo il recupero si prospetta lungo, ci sono state complicazioni. Bruccini, invece, intensificherà il lavoro la prossima settimana e ci auguriamo che possa tornare per la sfida al Como, oppure per il match successivo”.

Longo ha infine commentato la condizione del bomber Michele Marconi:Migliora ogni giorno, dobbiamo lasciarlo tranquillo, non per colpa sua era in ritardo di condizione visto che non ha fatto il ritiro. Ma il miglior Marconi sta per arrivare, sarà un giocatore importante per questa squadra”.

adv-797