Claudio Garella, il ricordo dell’ex grigio Manueli: “Vincemmo la B a Verona. Era difficilissimo fargli gol”

ALESSANDRIA – “Giocai in serie A anche grazie a lui, faceva veramente la differenza”. Ai microfoni di Radio Gold la bandiera dell’Alessandria Calcio Gigi Manueli (nella foto il secondo accosciato da destra) ha ricordato così l’ex compagno di squadra al Verona Claudio Garella (il primo in piedi da destra), mancato questo venerdì a 67 anni. Insieme hanno militato per due stagioni nella società gialloblu, dal 1981 al 1983: nel primo anno vinsero la serie B e, in quello successivo, arrivarono addirittura quarti nella massima serie. 

adv-370

“Fuori dal campo era taciturno ma faceva comunque gruppo, era allegro, andava sempre d’accordo con tutti ha raccontato Manueli “fece due annate stupende, fu decisivo per i nostri successi. Certo, non aveva uno stile impeccabile ma era molto plastico. Era vero che parava coi piedi e non solo. Ricordo che anche in allenamento era difficilissimo fargli gol. Arrivammo a Verona nella stessa estate, io dal Genoa e lui dalla Sampdoria ma” ha ricordato l’ex centrocampista “tra noi non c’è mai stata alcuna rivalità da derby della Lanterna e nemmeno pensando alle nostre rispettive ex squadre di provenienza della provincia. Pensi che ho scoperto solo oggi che aveva giocato a Casale” ha concluso Manueli sorridendo “era veramente gioviale. Ricordo che legammo molto anche con le rispettive famiglie. Mi unisco anche io al cordoglio per la sua scomparsa”. 

adv-437