Alessandria, Rebuffi: “A Pesaro chi subentra dovrà mantenere alta l’intensità”
adv-390

ALESSANDRIA – Alla vigilia della trasferta contro la Vis Pesaro l’allenatore dell’Alessandria Calcio, Fabio Rebuffi, ha analizzato la condizione della sua squadra, chiamata a disputare il terzo incontro in una settimana.

adv-858

Le scorie lasciate dagli impegni ravvicinati rappresentano un rischio sensibile per una formazione che sta uscendo da un periodo di emergenza dovuta agli infortuni: “Proprio per questo motivo penso che durante la partita le sostituzioni faranno la differenza. I ragazzi che subentreranno nel secondo tempo dovranno mantenere alta l’intensità. Tournover nell’undici iniziale? Abbiamo diversi piani in mente per questa partita, valuterò le scelte insieme al mio staff per gestire al meglio i minuti e le energie” ha dichiarato Rebuffi in sala stampa.

L’allenatore grigio si è poi concentrato sulle condizioni di alcuni suoi giocatori, tra rientri in squadra e qualche defezione: “N’Gbesso ha riscontrato qualche acciacco dopo l’esordio contro la Torres, mentre Nichetti è sulla via del recupero. Martignago e Rizzo non sono ancora al 100%, ma contro la Vis Pesaro o al massimo la prossima settimana contro la Recanatese potrebbero iniziare a mettere minuti nelle gambe. Gazoul e Ascoli, invece, sono aggregati alla Primavera, in modo che possano riprendere il ritmo partita. Rota a centrocampo rimane un’opzione praticabile, per caratteristiche, esperienza e fisicità del ragazzo, mentre non è da escludere l’utilizzo dal primo minuto di Pellegrini, che grazie alla sua versatilità può ricoprire più ruoli“.

adv-74

Avversari di giornata saranno i marchigiani della Vis Pesaro, attualmente undicesimi in classifica con 12 punti: “È una squadra molto organizzata, evoluta nel gioco, mi ha fatto un’ottima impressione in questo avvio di campionato. L’attenzione quindi dovrà essere massimale. Questa partita deve essere all’insegna della continuità nell’atteggiamento, nell’approccio e nell’andare in campo per voler portare a casa l’intera porta in palio. La squalifica di Fedato?  È un buonissimo giocatore e credo che per loro sarà un assenza importante, ma hanno altre pedine per poterlo sostituire e quindi dovremo mantenere alta l’attenzione. A seconda di chi giocherà ci saranno caratteristiche diverse e noi dovremo essere pronti a ogni eventualità“.