Gradinata Nord: “A Di Masi chiediamo di avere dignità nell’uscire di scena”

ALESSANDRIA – Il futuro dell’Alessandria è avvolto ancora dal mistero e molti tifosi appaiono decisamente preoccupati per uno scenario che si preannuncia complicato per le voci sui possibili nuovi acquirenti. La ridda di nomi e le promesse di un passaggio di proprietà a figure serie cozza, spiegano i tifosi, con le notizie riportate dai media. “Si parla di imprenditori del mondo del cinema: per ora diciamo che il genere sembra essere decisamente un misto tra Horror e commedia di bassissimo livello – chiosa in un comunicato la Gradinata Nord Alessandria.

Sia chiaro, noi non vogliamo nemmeno pensare di rivedere in Alessandria personaggi coinvolti nel fallimento di quasi 20 anni fa, rottamatori noti solo per i danni fatti ovunque e banditi vari. Se questo dovesse accadere riterremo responsabile l’attuale proprietà per l’ennesima pesante bugia.  Tutto questo, oltre che verso i tifosi, è un’enorme mancanza di rispetto nei confronti del mister e dei giocatori che, a giorni alterni, leggono di ipotesi che li vedrebbero esclusi dal progetto futuro“.

L’amara conclusione, spiega il gruppo Gradinata Nord Alessandria, è che “nemmeno l’ultimo dei dilettanti tratterebbe così i suoi tesserati che stanno portando avanti un campionato del tutto al di sopra delle aspettative. Ribadiamo ai calciatori e al mister che noi stiamo apprezzando il loro impegno e la loro generosità e che siamo dalla loro parte. Al signor Di Masi chiediamo di avere dignità almeno nell’uscire di scena e di mantenere la parola data vendendo a persone serie: se la eviti questa ultima figuraccia”.

adv-716