Novese: il ko a Bra fa cessare l’agonia
adv-597

BRA – NOVESE 6-0 

Marcatori: 1′, 17′, 32′, 36′, 46′ Ferrario, 13′ Piscopo

FORMAZIONI

adv-91

NOVESE: Sacco, Roncati, Traverso, Salvi, Pagano, Ravera, Caruso, Perna, Risso, Bisio, Poggio. 

BRA – La Novese termina con una brutta sconfitta il suo campionato di Serie D, perdendo 6 a 0 contro il Bra. 

Partita chiusa agilmente dai braidesi già nel primo tempo. Dopo appena 10 secondi di gioco, il Bra sblocca il match con Ferrario: forti le proteste dalla panchina biancoceleste per un palese fallo di mano dello stesso Ferrario, non sanzionato dall’arbitro in occasione del gol. Al 13′ il Bra trova subito il raddoppio, con un colpo di testa di Piscopo sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Al 15′ la Novese resta addirittura in 10 uomini: Sacco viene caricato irregolarmente da Erbini, ma l’arbitro assegna invece un calcio di rigore per i padroni di casa, con l’espulsione diretta dell’estremo difensore. Si incarica della battuta Ferrario, che non sbaglia dal dischetto e cala il tris. Dopo il 32′ il capitano del Bra riesce a segnare addirittura tre reti in un quarto d’ora di gara, consolidando così definitivamente il suo primato di capocannoniere con 32 gol in 38 presenze.

La Novese gioca il secondo tempo con in campo ben cinque giocatori classe 1999, e nonostante il pesante passivo e l’inferiorità numerica, non abbassa i ritmi di gara e non concede ulteriori varchi agli avversari. Nel finale Perna, classe 1995, non riesce per pochissimo a segnare la sua prima rete in serie D, colpendo con un gran tiro una traversa a dir poco clamorosa. L’esito del match è ancora doloroso per la già retrocessa Novese, ma resta ferma la consapevolezza per i ragazzi biancocelesti di aver onorato la maglia fino all’ultimo in questa stagione nefasta, meritando sia gli applausi dal pubblico del Girardengo nella scorsa partita, che i complimenti dei giocatori del Bra nella gara di oggi. 

Giacomo Pelizza