CERRINA – Domenica 15 luglio si è disputato l’ultimo turno del campionato di serie  B di tamburello open. Impresa storica della matricola Real Cerrina che vincendo a Ciserano nell’ultima giornata della regular season della serie B di Tamburello, ha ottenuto il quarto posto finale qualificandosi per i play off e garantendosi sin da ora la permanenza in serie B per il prossimo anno.

A Ciserano, sotto un sole cocente con la temperatura che segnava 35 gradi all’ombra il Real Cerrina di “patron” Cavallo pur privo di Riccardo Meda infortunato allo scafoide della  mano destra, ha rispolverato la formazione dello scorso anno con  Paolo Artuffo al fianco di Fausto Gavello ed ha vinto bene contro la formazione del Ciserano che schierava Paolo Baggio nel ruolo di mezzovolo al posto di Osvaldo Mogliotti impegnato nel ruolo di direttore tecnico del Dossena femminile. Il Real Cerrina ad inizio partita si portava subito in vantaggio sul 0-2, poi reazione del Ciserano che vincendo due 40-40 ribaltava il punteggio portandosi in vantaggio sul 3-2 ma la pronta reazione del Cerrina riportava la formazione di coach Cassullo sul 3-4 e manteneva il vantaggio sino al 4-6 finale. Il punto del primo set veniva conquistato con una gran palla di Gavello che infilava il terzino avversario. In precedenza un colpo da dietro la schiena di Luca Marchidan gli aveva fatto ricevere i complimenti dallo speaker. Nel Ciserano buona la prestazione di Paolo Baggio che nel ruolo di mezzo volo ha conquistato diversi punti con palle piazzate.

Iniziava poi il secondo set con Cerrina che allungava subito sul punteggio di 0-2, 1-3, 1-5, per poi chiudere sul punteggio di 2-6. Al termine dell’incontro il presidente del Ciserano Armando Zucchinali manifestava il proprio disappunto per la stagione infelice della sua squadra che, partita tra i favoriti per la conquista della seria A, ora dovrà disputare i play out e lottare per non retrocedere in C. Ad assistere all’incontro anche Flavio Ubiali, vicepresidente nazionale FIPT ed  ex presidente del Ciserano, il quale a fine partita si è complimentato con giocatori e dirigenti del Real Cerrina: in particolare Gavello e Oggero nel 2012 contro il Ciserano persero la finale dei campionati italiani di serie C mentre lo stesso “patron” Cavallo, nel ruolo di direttore tecnico del Gabiano, nel 2011, sempre contro il Ciserano, perse la finale dei campionati italiani di serie D.

Con ancora nel cuore l’entusiasmo per un traguardo storico centrato, domenica prossima il Real Cerrina tornerà in campo, nell’ultimo turno di qualificazione alla fase finale della Coppa Italia. La squadra sarà impegnata con il Fontigo sul neutro di Viarigi causa l’impraticabilità dello sferisterio di Cerrina travolto dal maltempo. Scenderà in campo sin dal primo minuto con il giovane Filippo Cataldo nel ruolo di mezzo volo.