Monferrato

PROVINCIA – Il Monferrato Rugby finisce in bellezza il 2018, grazie al successo interno contro il Rugby Bergamo, battuto 24-3. Una vittoria che, visto il successo del Lumezzane per 37-22 contro Rovato ha permesso ai biancorossi di tornare in testa alla classifica a quota 38 punti. Il Bergamo si è dimostrato una squadra che lotta, imbottita di giovani. Il Monferrato ha dimostrato tanto carattere, visto che dal 35’ del primo tempo ha giocato in 14 per espulsione di Carafa.

Giornata molto fredda ad Asti, parte subito bene il Monferrato che va in metà al 13’ con Minoletti, bravo ad affondare sull’ala. Si lotta su ogni punto di incontro, bravi i giovani Plado e Raviola in mischia chiusa. Al 25’ gli orobici accorciano le distante con un calcio di punizione (5-3). Al 35’ rosso a Carafa. Alcuni cambi ad inizio ripresa, Carloni-Plado e Chibsa-Raviola, per dare un po’ di forza fresca ed esperienza. Super Cullhaj al 13’, che sfonda la linea di meta, poi trasformata da Zucconi (12-3).

Iniziano premere i Leoni, con l’ottima regia Zucconi-Leva-Heymans. Meta al 23’ di Cainzo su suggerimento magistrale di Capitan Zucconi, trasformata dallo stesso (19-3). Al 29’ è la mischia a coronare l’ottima prova dell’unito pacchetto monferrino, con Farinetti – tra i migliori in campo – che schiaccia in meta. Finalmente è bonus, quello che consente al Monferrato di tornare primo, seppur in condominio con il Lumezzane. Sarà pertanto un felice Natale quello dei Leoni.

“Bravi i ragazzi, ottima prova. Abbiamo giocato un tempo in 14, quindi grande reazione e determinazione dei miei giocatori. Anche oggi un nuovo tassello di crescita della squadra” commenta coach Roberto Mandelli.Si lavora ancora questa settimana, poi qualche giorno di festa con le proprie famiglie, per poi ritornare ad allenarci sodo per farci trovare pronti alla ripresa, il prossimo 13 gennaio, quando affronteremo in casa nostra proprio il Lumezzane” aggiunge il vice allenatore Diego Baldovino.