ASTI – Torna al Teatro Alfieri di Asti Domeniche a Teatro, la rassegna di teatro diventata un immancabile appuntamento per le famiglie astigiane che propone un ricco cartellone per la stagione 2018.

Domeniche a Teatro è organizzata dal Progetto Teatro Ragazzi e Giovani Piemonte che in tutta la Regione Piemonte promuove cartelloni di Teatro per le scuole e le famiglie selezionando i migliori spettacoli di Teatro Ragazzi di compagnie professionali nazionali e internazionali. Realizzata grazie al sostegno del Comune di Asti, della Regione Piemonte, della Compagnia di San Paolo e della Fondazione Cassa di Risparmio di Asti e alla collaborazione del Teatro degli Acerbi.

La rassegna quest’anno si aprirà Domenica 14 Gennaio alle ore 16 con lo spettacolo MOZTRI! Inno all’infanzia della compagnia LUNA e GNAC TEATRO, la storia di Tobia, un bambino che attraverso i suoi disegni, ci apre le porte del suo mondo interiore e ci mostra la meraviglia del suo immaginario.  Si proseguirà poi l’11 febbraio con SCONCERTO D’AMORE di e con NANDO e MAILA, un concerto-spettacolo condito di gag, con acrobazie aeree, giocolerie musicali e prodezze sonore e tanta comicità.

Domenica 25 febbraio sarà la volta de IL MAGO DI OZ del TEATRINO DELL’ERBA MATTA, lo spettacolo è realizzato con trenta cubi colorati,  da ogni cubo fuoriesce una parte della storia. Da non perdere il 4 marzo SIAMO FATTI DI STELLE del TEATRO DEGLI ACERBI, un omaggio a Margherita Hack,  una storia da gustare in leggerezza, “con il naso all’insù”. Infine domenica 11 marzo la FONDAZIONE TEATRO RAGAZZI E GIOVANI chiuderà la rassegna con PINOCCHIO,non solo una storia per bambini, perché Pinocchio è ognuno di noi.

BIGLIETTI € 5,50 ingresso omaggio per i bambini al di sotto dei tre anni

RIDOTTO € 3,00 riservato ai tesserati Biblioteca Astense Faletti

INFORMAZIONI

Teatro Alfieri – Via L. Grandi, 16 – 14100 Asti
Biglietteria: Tel. 0141.399057 – 0141.399040 da martedì a venerdì con orario 10/17 e nei giorni di spettacolo tel. 0141.399050 – 0141.399580  casateatroragazzi.it

PROGRAMMA

14 gennaio 2018, ore 16
MOZTRI! Inno all’infanzia
LUNA e GNAC TEATRO

con Michele Eynard e Federica Molteni
disegni dal vivo Michele Eynard
regia Carmen Pellegrinelli
É la storia di Tobia, un bambino che ama stare solo e disegnare mostri. É anche la storia dei suoi genitori, Cinzia e Augusto, che si disperano per il fatto di avere un figlio così difficile, che non riesce a concentrarsi, che fatica a prendersi delle responsabilità e che vive delle sue fantasie. Ma Tobia è anche un bambino ricco e pieno di risorse che, attraverso i suoi disegni, ci apre le porte del suo mondo interiore e ci mostra la meraviglia del suo immaginario.

11 febbraio 2018, ore 16
SCONCERTO D’AMORE
COMPAGNIA NANDO E MAILA
di e con Ferdinando D’Andria e Maila Sparapani
collaborazione artistica Marta Dalla Via, Carlo Boso
Sconcerto d’amore è un concerto-spettacolo condito di gag, con acrobazie aeree, giocolerie musicali e prodezze sonore e tanta comicità. Nando e Maila hanno fatto una scommessa: diventare musicisti dell’impossibile trasformando la struttura autoportante, dove sono appesi il trapezio e i tessuti aerei, in un imprevedibile orchestra di strumenti. Un concerto-commedia all’italiana dove si passa dal rock alla musica pop degli anni ’70/’80 toccando le arie d’opera e musica classica e arrivando a un certo punto a un cluster di cacofonie e dissonanze. Un crescendo di emozioni che si risolverà, infine, in una piacevole armonia, con un leggiadro e poetico “happy end” sul trapezio.

25 febbraio 2018, ore 16
IL MAGO DI OZ
TEATRINO DELL’ERBA MATTA
di Daniele Debernardi
con Daniele Debernardi, Anna Damonte, Paolo Rossi, Lagorio Marino

I protagonisti sono tutti alla ricerca di qualcosa di cui hanno bisogno, e solamente Oz li può accontentare.
Lo spettacolo è realizzato con trenta cubi colorati in scena e da ogni cubo fuoriesce una parte della storia. I colori nel racconto sono un elemento fondamentale: il grigio del Kansas, la strada gialla, la città verde smeraldo e così via. Ogni passaggio è accompagnato con fraseggi di pianoforte in modo tale da rendere il racconto e la visione delle scene sempre più magica

4 marzo 2018, ore 16
SIAMO FATTI DI STELLE
TEATRO DEGLI ACERBI
Omaggio a Margherita Hack
con Patrizia Camatel e Giulia Masoero
testo di Roberta Arias e Patrizia Camatel
canzoni e musiche di Antonio Catalano e Matteo Ravizza

Una professoressa di astronomia ha, tra i suoi allievi, una giovane ed eccentrica studentessa, Celeste, molto appassionata delle bellezze e dei misteri del cosmo. I dialoghi tra le due protagoniste, ora dal tono spiritoso ora scientifico o poetico, costituiscono il medium teatrale che introduce il pubblico alla scoperta di tante meraviglie dell’universo. Quanti anni ha il Sole? Cosa c’è dentro un buco nero? Esistono gli extraterrestri? Tra racconto di fantasia e ispirazioni alla biografia e al pensiero della studiosa, una storia da gustare in leggerezza, “con il naso all’insù” e con un finale che, forse, non sarebbe dispiaciuto a Margherita Hack.

11 marzo 2018, ore 16
PINOCCHIO
FONDAZIONE TRG ONLUS
in collaborazione con la Fondazione Bottari Lattes nell’ambito del progetto Vivolibro-Pinocchio 2017
Drammaturgia e regia Luigina Dagostino
Con Claudio Dughera, Daniel Lascar, Claudia Martore
Scenografia Claudia Martore
Costumi Georgia Dea Duranti
Creazione luci Agostino Nardella
Tecnico di scena Mattia Monti/Agostino Nardella

Chi di noi non conosce la storia di Pinocchio? Il burattino ribelle, simpatico, impertinente e ingenuo che vuole fuggire dalla condizione di diversità, per diventare una persona vera.Lo spettacolo accompagna lo spettatore tra gli innumerevoli episodi del romanzo di Collodi. Accanto a quelli più noti ne abbiamo affiancati altri meno noti, in cui il nostro protagonista si troverà a vivere un mondo che per lui è tutto da scoprire e da interpretare.Un’allegoria della società moderna, dove emerge il contrasto tra razionalità e istinto, fame e benessere, generosità e ricerca del profitto personale. Uno spettacolo per tutti perché Pinocchio non è solo una storia per bambini, perché Pinocchio è ognuno di noi.