ASTI – La stagione di prosa del Teatro Alfieri di Asti continua mercoledì 14 febbraio alle 21 con “Dieci piccoli indiani… e non rimase nessuno”, spettacolo in due atti tratto da Agatha Christie, con traduzione di Edoardo Erba e progetto scenico di Gianluca Ramazzotti e Ricard Reguant.

In scena Giulia Morgani, Pierluigi Corallo, Caterina Misasi, Pietro Bontempo, Leonardo Sbragia, Mattia Sbragia, Ivana Monti, Luciano Virgilio, Alarico Salaroli e Carlo Simoni. Continua dopo il banner

adv-642

Il capolavoro letterario di Agatha Christie viene messo per la prima volta in scena con il finale originale. Dieci sconosciuti sono stati invitati per vari motivi su una bellissima isola deserta. Arrivati nelle camere, trovano affissa agli specchi una poesia, “Dieci piccoli indiani”. La filastrocca parla di come muoiono, uno dopo l’altro, tutti i dieci misteriosi indiani. Una serie di inquietanti morti infondono il terrore negli ospiti dell’isola, che iniziano ad accusarsi vicendevolmente fino ad arrivare a una scioccante conclusione. La versione del testo che viene presentata in Italia, diretta dal regista spagnolo Ricard Reguant, è stato un enorme successo sia a Madrid, la scorsa stagione, che a Barcellona. La stessa epoca del romanzo viene rispettata, così da ambientarla negli anni Quaranta con una suggestiva scenografia in stile Art déco.

Il pubblico si cala nella ricerca dell’enigma preparato dalla signora Christie che pone agli spettatori la stessa domanda che la scrittrice pone a sé stessa: questi dieci “piccoli indiani” bloccati nell’isola, sono vittime o assassini?

Biglietti 20 euro (15 euro loggione).Per informazioni e prenotazioni:0141.399057-399040.

La biglietteria del Teatro Alfieri sarà aperta dal martedì al giovedì dalle 10.30 alle 16.30 (e dalle 19 alle 21 nei giorni di spettacolo). Lunedì, venerdì, sabato e domenica, solo nei giorni di spettacolo, apertura dalle 15 alle 21