NOVI LIGURE – Dopo il grande successo degli Open Days dell’Istituto Musicale “Alfredo Casella” che hanno contato tantissime presenze di visitatori che hanno potuto scoprire gli strumenti musicali attraverso le esecuzioni degli allievi, visitare i locali e conoscere i docenti, continuano gli eventi della Rassegna Concertistica MusicaNoviI 2018 organizzata dall’Associazione Musicale “Alfredo Casella” di Novi Ligure in collaborazione con il Comune, la Fondazione CRT e Iniziativa CAMT. Grande attesa per “Progetto Agapornis” che vedrà protagonisti Carlo Cimino e Giacinto Maiorca, venerdì 18 maggio alle ore 21 presso il rinnovato e accogliente Auditorium “Alfredo Casella”.

Agapornis (genere di uccelli diffuso in Africa, pappagalli comunemente noti come inseparabili) è una proposta musicale fondata sul lavoro costante di due musicisti che, attraverso una minuziosa cura timbrica e ritmica, sviluppano una sorta di polistrumentismo minimalista, funzionale alla poetica delle loro composizioni.Il gruppo nasce nel 2015 dopo percorsi di studio in comune ed esperienze di sezione ritmica in altri contesti; il tentativo era quello di rendere autonomi basso e batteria, ma soprattutto quello di produrre musica slegata da vincoli stilistici. Improvvisazione, musica elettronica, pop, rock e jazz si incontrano in una personale visione, definendo una dinamica tavolozza di suoni aperta ad ogni possibilità, cercando un equilibrio tra la vocazione strumentale e l’evocazione elettronica.

Carlo Cimino inizia a suonare il basso elettrico e si avvicina al Rock-progressive e al jazz. Nel 1998 fonda, con il chitarrista Raul Gagliardi, i Vinagre e inizia la collaborazione con varie formazioni: Misterioso Trio, Midnight Quartet, Ellington Jazz Combo. Si diploma in Contrabbasso presso il Conservatorio di Cosenza. Segue seminari e laboratori tenuti da: M. Bernstein, M. P. De Vito, J. Taylor, P. Bittolo Bon, L. Vanni, V. Martorella, P. Dalla Porta, S. Zenni, G. Schiaffini, B. Tommaso, P. Tonolo, A. Menconi, R. Fioravanti, S. Bagnoli, D. Santorsola, N. Pisani, R. Taufic, F. P. Schubert, K. Janek. Nel gennaio 2000 partecipa al progetto-seminario “Or Che Strana”, tenuto da N. Pisani nell’ambito del Catanzaro Jazz Fest. Nell’estate 2000 partecipa ai Seminari Senesi di Musica Jazz ed a Jazz’in Air 2000. E’ docente ai corsi Pre-accademici di Jazz presso il Conservatorio S. Giacomantonio di Cosenza.

Giacinto Maiorca inizia a suonare la batteria a 12 anni; alla stessa età viene ammesso nel conservatorio della sua città, nella classe di Percussioni, sotto la guida del M° C. Tomaselli. Dopo aver completato cinque anni di studio delle percussioni classiche, decide di approfondire la strada jazzistica, ossia la sua naturale vocazione; viene accolto nella classe di jazz del M° N. Pisani, e nel 2016 consegue con il massimo dei voti e la lode il Diploma di II livello in Batteria Jazz. Nel 2011 partecipa all’Intensive Program “Conduction and Music for large jazz ensemble: Composition and Improvvisation”, e si esibisce nel Festival “Paola in Jazz”, suonando, tra gli altri, con il sassofonista M. Bernstein. Nel 2012, in occasione del Festival estivo “Orsara in Jazz”, durante il quale si perfeziona con il M° G. Hutchinson, si esprime in varie performances con il contrabbassista S. Kirby. Nello stesso anno prende parte allo staff di Coordinamento Artistico del Festival “ImprovviseAzioni”, che si svolge presso l’Università della Calabria, realizzando la Prima Suite di Claude Bolling. Nel settembre del 2012 partecipa all’Intensive Program “Creativity Improvvisation and World Music in Education” svoltosi a Cipro, sotto la guida dei Maestri Y. Miralis, N. Pisani e A. Pett. Con il trio Kumè, si esibisce in numerose città italiane, vince il primo premio e il premio della critica al concorso nazionale “Jazz Up New Generation” a Viterbo e incide il suo primo CD. Nel 2016 con il C.M.C. Ensemble e Michel Godard, vince il concorso nazionale tra conservatori italiani “Music Live: i Giovani per i Giovani” indetto dall’ISMEZ.

L’ingresso ai concerti ha un costo di euro 10, ridotto (under 19 e over 70) euro 5.