adv-756

ARQUATA SCRIVIA –  Inizia questa sera con un grande artista la nuova stagione del Teatro della Juta di Arquata Scrivia. Il comico Dario Vergassola alle 21.00, porterà sul palcoscenico Arquatese il suo spettacolo dal titolo “Sparla con me”, un monologo travolgente, ricco di battute, freddure e musica, suonata dallo stesso Vergassola che padroneggia la chittara.

Per questo spettacolo, il comico ligure prende spunto dai successi televisivi di “Parla con me”, presentando al pubblico i momenti più esilaranti degli incontri nel salotto di Serena Dandini tra le domande agli ospiti e quelle scomode che non si sono potute fare. Ripercorre a ritroso la sua carriera, segnata dal calore degli amici del bar, la non semplice relazione con la suocera, la movida davanti all’unico bancomat di La Spezia, i suoi ricordi di bambino, quando sognava di poter divenire un moderno Robin Hood o di quando gli fu regalato il vestito da Zorro in occasione del suo ventiseiesimo compleanno.
Più di tutto viene messo in scena un one-man show irriverente all’insegna del divertimento e della spensieratezza che farà esplodere sul viso del pubblico un sorriso a trentadue denti.

Inizio spettacolo ore 21.00, Biglietto posto unico € 12. Prenotazioni telefoniche al 345 060 4219 o via mail: [email protected] www.teatrodellajuta.com

adv-504

La nuova stagione del Teatro della Juta di Arquata Scrivia è  organizzata dall’Associazione culturale Commedia Community con il Patrocinio del Comune di Arquata Scrivia, e resa possibile grazie al sostegno della Fondazione Piemonte dal Vivo.

  • Dario Vergassola nasce a La Spezia. Si distingue ben presto per le sue doti di improvvisatore, per la sua vis comica spontanea e gustosamente imprevedibile. Approda nel mondo delle spettacolo partecipando a Professione Comico, la manifestazione diretta da Giorgio Gaber, nella quale ottiene sia il premio del pubblico sia quello della critica. Dario è l’attore comico preferito dagli altri artisti per spettacoli di coppia: dopo il sodalizio con Stefano Nosei, collabora con Enzo Jannacci e nel 2001 lo vediamo sul palco con David Riondino.
    La televisione gli offre occasioni per mostrare le sue doti di affabulatore e le sue capacità di suscitare l’ilarità del pubblico: dopo la vittoria nel 1992 del festival di San Scemo, realizza varie trasmissioni tv e diventa ospite fisso del Maurizio Costanzo Show. Partecipa, anche in veste di coautore, alla trasmissione Facciamo Cabaret su Italia 1 e a Mai dire Gol.
    Seguono, tra le altre, trasmissioni come Quelli che il Calcio e Zelig, dove riscuotono grande successo le sue “Interviste alle gnocche” (interviste assai poco serie a Simona Ventura, Alessia Merz, Michelle Hunziker, Elenoire Casalegno, Ambra Angiolini, Asia Argento, Martina Colombari, etc.). Nel 2004 conduce con Serena Dandini Parla con Me, in onda su RAI3. Numerose anche le incursioni nelle serie Tv (Carabinieri), al cinema e in radio, mentre come scrittore ha all’attivo ben sette libri, l’ultimo La ballata delle acciughe (Mondadori, 2014).

 

adv-648