PROVINCIA DI ALESSANDRIA – Dimenticato il Natale, vi aspettano comunque numerosi appuntamenti nella Provincia di Alessandria.

Partiamo da Casale Monferrato, dove, per tutta la giornata, ritornano le bancarelle di antiquariato al Mercato Pavia, una struttura in stile liberty incastonata nel cuore della città. Il mercatino vanta oltre 300 stand pieni di quadri, libri, oggetti d’arte, mobili e molti altri oggetti. Pezzi pregiati e spesso introvabili, usati e da collezione, lo rendono uno dei più grandi d’Italia nonché un appuntamento fisso per curiosi e appassionati.

Sempre Casale Monferrato, come ogni mese, apre le sue porte ai visitatori con “Casale città aperta, la tradizionale iniziativa organizzata per far conoscere i monumenti cittadini.
Dalle 10  potrete visitare la Cattedrale di Sant’Evasio, la chiesa di San Domenico (dalle ore 15 alle 17,30), la chiesa di Santa Caterina (con annessa la mostra Passione Presepi), il Teatro Municipale, la Torre Civica e la chiesa di San Michele.
“Aperto” anche il Castello di Casale dove si potranno visitare le mostre gratuite “Tracce di cemento: il carnet di viaggio sull’archeologia industriale” e “Good morning… good night. Cinque artiste e una curatrice dall’Iran”, “Mostra Iconografica sulla fine della Prima Guerra Mondiale” (tutte con orario 10 – 13 e 15 – 19).
Ingresso gratuito anche al Museo Civico, dove, oltre alla tradizionale visita, verrete accompagnati alla scoperta della mostra “Carlo Vidua, una vita in viaggio – Dal Monferrato all’estremo Oriente” che permette di ammirare straordinari oggetti, libri e documenti raccolti dal viaggiatore monferrino all’inizio dell’Ottocento.

Nel pomeriggio, alle 16.30, vi aspetta il Teatro Sociale di Valenza con “La Battaglia di Emma, un piccolo viaggio, poetico e divertente, nel mondo del conflitto a uso di piccole donne e piccoli uomini perché diventino protagonisti, nel futuro, di stupefacenti mondi di pace. Emma, una cuoca provetta, si ribella fermamente, a ciò che per lei è contro natura, che non ha senso nell’esistenza degli uomini e che di più codardo non c’è: la guerra. Emma non solo narra, ma rivive le emozioni della tragedia: l’amore negato fra due bambini che diventa a simbolo della crudeltà della separazione, l’esaltazione folle e irrazionale della guerra, la frustrazione amara ed inconsolabile per i suoi danni.

A Tortona invece, alle 17.30, sarà ospite al teatro Civico la scrittrice romana naturalizzata americana Ben Pastor che presenterà  l’ultimo titolo della serie Martin Bora, “La notte delle stelle cadenti”. L’incontro con la scrittrice, verrà condotto dal traduttore Luigi Sanvito.

Alle 21, al Teatro della Juta di Arquata Scrivia, approda il collettivo teatrale “Officine Gorilla” con la sua ultima produzione: “Riportami là dove mi sono perso.  Lo spettacolo, scritto e diretto dall’artista alessandrino Luca Zilovich, racconta la storia di Emma e Theo, interpretati da Maria Rita Lo Destro e Michele Puleio. I due protagonisti di “Riportami là dove mi sono perso” vivono insieme ma improvvisamente si ritrovano a fare i conti col tempo che passa. Sopraggiungerà infatti il dramma sottile di molti loro coetanei: il sentirsi in ritardo rispetto a sé stessi e rispetto al mondo che li circonda. Biglietti: intero 10 euro, ridotto 8. 

Sempre alle 21, ma al Teatro San Francesco di Alessandria, si replica la “Divota Cumedia, tradizionale appuntamento delle festività alessandrine a cura dell’Associazione “San Francesco”, dove fede, arguzia popolare e bonaria ironia si coniugano felicemente nella messa in scena delle vicende della famiglia del pastore Gelindo. I biglietti in prevendita si possono acquistare un’ora prima degli spettacoli. Il ricavato sarà devoluto come sempre alle attività dei francescani.

Il nuovo anno allo Spazio Kor di Asti si apre sabato 12 gennaio alle 21 con “Drammatica elementare”, spettacolo di e con Marta Dalla Via e Diego Dalla Via. Un dissacrante abbecedario contemporaneo in forma di racconto, così descritto dai protagonisti: “Sappiamo leggere, scrivere, far di conto… Siamo stati traditi da chi ci doveva tutelare, come Hansel e Gretel. Dopo questo rifiuto abbiamo trovato un altro posto dove studiare e l’abbiamo distrutto come fosse marzapane. È così che si è sviluppata in noi l’idea che la salvezza potesse essere in un originale modo di rinominare il mondo, scrivendo una favola scolastica che racconta il nostro desiderio di giocare con la materia prima della parola”. Il costo dei biglietti  è di 10 euro (ridotto 8 euro per possessori Kor Card, abbonati alla stagione del Teatro Alfieri, over 65 e under 25, speciale ridotto 5 euro per gruppi di minimo 10 persone)

Al Mephisto arriva la seconda parte del festival hard rock. Altre tre band, dalle 23, si alterneranno sul palco. Headliner gli “Hell in the Club” e prima di loro i croati Animal Drive. Ad aprire il Mephisto Rock Festival Part II saranno i “Superhorror” con il loro spettacolo direttamente dall’aldilà.

Alle 22.30, al Dazibao Circolo Arci di Tortona risuonerà la musica dei The magnetics”, gruppo guidato dal frontman Olly Riva.