SPINETTA MARENGO – Ci sono miti che non tramontano mai neanche a distanza di secoli. Fra questi fa certamente parte Napoleone Bonaparte, un personaggio che appartiene al territorio alessandrino con assoluta naturalezza e che rappresenta il protagonista della mostra dei busti di Canova organizzata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Alessandria e inaugurata il 19 novembre al Marengo Museum di Spinetta Marengo.

Una figura unica, senza la quale la storia moderna dell’umanità non avrebbe alcun mito in quanto, il più delle volte, la modernità tende a mitizzare gli oggetti più che i soggetti, che verrà salutata domenica 5 febbraio con una grande festa al Marengo Museum. “Abbiamo pensato questa giornata per salutare le opere di Canova e onorare l’incontro fra un grande personaggio storico e un grande artista. Ci tenevamo a ospitare questa mostra che ha visto un gran successo di pubblico”, ha raccontato Daniela Sguaizer di Costruire Insieme.

Sarà  il Canova Sound Lab a segnare la conclusione della mostra dei busti di Canova con una giornata ricche di iniziative. Un evento aperto a tutti, adulti e bambini, che consisterà in due visite guidate alle sale del museo alle 16.30 e alle 17.30 e un laboratorio didattico per bambini, a partire dai tre anni di età, a cura dei ragazzi che operano nel servizio musei di Costruire Insieme, in cui i più piccoli potranno sperimentare la manipolazione e l’utilizzo del gesso come materiale decorativo.

adv-614

L’intento dei laboratori è quello di far conoscere la storia, l’identità e i contenuti culturali del luogo e della città. Nel caso di Marengo c’è, inoltre, una duplice valenza: c’è un racconto e una spiegazione della battaglia e di che cos’è Marengo e, allo stesso tempo, c’è un importante valore aggiunto, quello di spiegare chi era Canova e il suo rapporto con Napoleone e la scultura neoclassica” ha spiegato l’Assessore ai Beni e Politiche Culturali e alle Politiche Giovanili Vittoria Oneto.

Inoltre, durante il percorso, in ogni sala del Marengo Museum, saranno i ragazzi del Conservatorio A.Vivaldi di Alessandria ad accompagnare i visitatori a suon di note, proponendo allestimenti decorativi e musicali a cura di Sara Molinari. I giovani musicisti Gabriele La Venia al flauto, Sara Molinari alla viola, Riccardo D’Alò, Marco Calzaducca e Giovanni Martinelli alla chitarra, “si esibiranno con un repertorio contestuale, dedicato alla musica neoclassica e del periodo di Canovaha continuato Daniela Sguaizer.

A tutti i bambini verrà offerta una gustosa merenda dalla Centrale del Latte di Alessandria e Asti, mentre per gli adulti verrà allestito un piccolo rinfresco a cura dei ragazzi della Scuola Enaip di Alessandria (compreso nel biglietto d’ingresso, e solo su prenotazione).

adv-844

Oltre al percorso culturale di domenica, il museo si potrà visitare anche domenica mattina, dalle 10 alle 13 e, al pomeriggio, dalle 15 alle 19.

“Ciò che stiamo tentando di fare come amministrazione è fare avvicinare gli stessi alessandrini, in quanto la promozione dei luoghi e della cultura passano dalla consapevolezza di quello che abbiamo”

Vittoria Oneto

Marengo è un luogo molto bello, molto visitato da turisti fuori città e stranieri. Io vorrei cercare di creare una controtendenza, perché molti alessandrini non l’hanno mai visitato e questo è un vero peccato. Per noi è importante creare un legame forte con la cittadinanza e gli stessi spinettesiha sottolineato l’assessore Oneto.

Costo del biglietto: € 5,00 per gli adulti, € 3,00 per i bambini dai tre anni.

Info:

www.asmcostruireinsieme.it